Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Congestione e secrezione nasale

(Naso che cola; rinorrea)

Di

Marvin P. Fried

, MD, Montefiore Medical Center, The University Hospital of Albert Einstein College of Medicine

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La congestione e la secrezione nasale sono problemi estremamente comuni che in genere compaiono insieme ma, talvolta, anche da soli.

Cause

Cause comuni

Cause meno comuni

Le cause meno comuni includono

Talvolta il liquido fuoriesce da un seno paranasale infetto.

I bambini talvolta si infilano nel naso corpi estranei. Se gli adulti non se ne accorgono, il primo sintomo può essere una secrezione nasale maleodorante dovuta all’infezione e all’irritazione provocate dal corpo estraneo. In casi rari gli adulti con disturbi mentali si infilano oggetti nel naso.

Chi fa uso di spray decongestionanti nasali per più di 3-5 giorni spesso è colpito da una significativa congestione di rimbalzo (la ricomparsa della congestione in forma peggiore) quando gli effetti del farmaco si attenuano. Il soggetto continua a usare il decongestionante entrando in un circolo vizioso di congestione persistente e sempre peggiore. Questa situazione (rinite medicamentosa) può persistere per un certo periodo di tempo, e il soggetto può interpretarla erroneamente come un proseguimento del problema originario anziché come conseguenza del trattamento.

I soggetti con rinite vasomotoria presentano secrezioni nasali acquose ricorrenti che insorgono senza cause scatenanti note.

Tabella
icon

Alcune cause e caratteristiche della congestione e dello secrezione nasale

Causa

Caratteristiche comuni* ed Esami

Sinusite acuta (un’infezione del seno paranasale appena iniziata)

Uno secrezione pieno di pus e muco, spesso da una sola narice

Talvolta un sapore cattivo o metallico in bocca, dolore facciale o cefalea e arrossamento o dolorabilità alla palpazione sopra le guance o le sopracciglia

Nessun prurito e nessuna irritazione degli occhi o della gola

Può essere eseguita una tomografia computerizzata (TC) se il soggetto è affetto da diabete, ha un sistema immunitario indebolito o presenta segni di una malattia grave

Uno secrezione acquoso, starnuti e lacrimazione e prurito oculare

Membrane che rivestono il naso (mucosa nasale) pallide, gonfie e molli, evidenti durante l’esame

Sintomi che spesso compaiono in determinate stagioni o dopo l’esposizione a possibili fattori scatenanti

Spray decongestionanti se usati in modo eccessivo

Congestione che ritorna quando l’effetto del decongestionante svanisce (congestione di rimbalzo)

Mucosa nasale pallida ed estremamente gonfia

Nessuno secrezione

Un corpo estraneo nel naso, soprattutto nei bambini

Spesso una secrezione maleodorante, talvolta striato di sangue da una narice

Uno secrezione acquoso ricorrente, starnutazione e mucosa nasale arrossata e gonfia

Nessun fattore scatenante identificabile

Infezione virale delle vie aeree superiori

Uno secrezione che può essere acquoso o appiccicoso, mal di gola, una sensazione generalizzata di malessere e mucosa nasale arrossata

* Le caratteristiche includono i sintomi e gli esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

Valutazione

Non tutti gli episodi di congestione e secrezione nasale richiedono la valutazione immediata di un medico. Le informazioni riportate di seguito possono essere utili per decidere se sia necessario un consulto medico e cosa aspettarsi durante la visita.

Segnali d’allarme

Nei soggetti con congestione e secrezione nasale, determinati sintomi e caratteristiche possono essere fonte di preoccupazione. Tra questi troviamo:

  • secrezione da una sola narice, particolarmente se contiene pus o sangue

  • Dolore al viso e/o dolorabilità alla palpazione

Quando rivolgersi a un medico

I soggetti che presentano segnali d’allarme o per i quali si sospetta l’inserimento di un corpo estraneo nel naso devono recarsi immediatamente da un medico. I soggetti con congestione e secrezione nasale ma senza segnali d’allarme devono contattare il proprio medico. Potrebbe non essere necessaria una visita, soprattutto se presentano i sintomi tipici del raffreddore e nessun altro disturbo.

Come si comporta il medico

Innanzitutto, il medico pone domande relative ai sintomi e all’anamnesi della persona, quindi conduce un esame obiettivo. In base ai risultati dell’anamnesi e dell’esame obiettivo, il medico sarà spesso in grado di individuare la causa della congestione e della secrezione nasale e gli eventuali esami da effettuare.

Durante l’anamnesi, il medico si informa su quanto segue:

  • La natura della secrezione (per esempio se è acquosa, appiccicosa, piena di pus o con tracce ematiche) e se essa avviene sempre (cronica), quasi sempre oppure è altalenante.

  • Sintomi di cause possibili, quali febbre e dolore al viso (sinusite), lacrimazione e prurito oculare (allergie), e mal di gola, una sensazione generalizzata di malessere, febbre e tosse (infezione virale delle vie aeree superiori)

  • Se il soggetto è affetto da allergie, diabete o ha un sistema immunitario indebolito e se sta usando spray decongestionanti

Se la secrezione è altalenante il medico cerca di stabilire se esso sia legato al luogo in cui vive il soggetto, alla stagione o all’esposizione a potenziali fattori scatenanti (come animali o polvere).

Durante l’esame obiettivo, il medico osserva:

  • Il viso alla ricerca di arrossamento sopra i seni paranasali appena sopra le sopracciglia (seni frontali) e i seni negli zigomi (seni mascellari)

  • Le membrane che rivestono il naso (mucosa nasale) alla ricerca di colorazione (se siano rosse o pallide), gonfiore, colore e natura della secrezione e (soprattutto nei bambini) se vi sia un corpo estraneo

Il medico picchietta anche con le dita sopra i seni paranasali per verificare un’eventuale dolorabilità.

Esami

In genere i test non sono necessari per i sintomi nasali acuti, sempre che non si sospetti una grave sinusite in soggetti con diabete o sistema immunitario indebolito o in coloro i cui sintomi non si risolvono con il trattamento. Questi soggetti in genere sono sottoposti a tomografia computerizzata (TC).

Trattamento

Il modo migliore per trattare la congestione e la secrezione nasale è di trattare il disturbo di base. Per alleviare i sintomi vi sono due approcci di base:

  • Decongestionanti (spray o pillole)

  • Antistaminici (pillole)

Gli spray decongestionanti in genere contengono ossimetazolina. I decongestionanti per bocca includono pseudoefedrina. Gli spray decongestionanti non devono essere usati per più di uno o due giorni; ciò per evitare una congestione di rimbalzo.

Gli antistaminici possono essere assunti per sintomi dovuti a infezioni virali e reazioni allergiche. I medici spesso raccomandano la difenidramina per il raffreddore. Per le allergie, sono usati altri antistaminici con pochi effetti collaterali, come la fexofenadina. Anche gli spray nasali cortisonici (come il mometasone) aiutano in caso di allergia.

I decongestionanti e gli antistaminici non sono raccomandati per i bambini di età inferiore ai 6 anni.

Trattamento negli anziani

Gli antistaminici possono avere effetti sedativi e anticolinergici (come confusione, visione offuscata e perdita del controllo sulla vescica). Questi effetti sono più comuni e più preoccupanti tra gli anziani. Gli antistaminici devono essere evitati o usati in dosaggi ridotti. La pseudoefedrina, un decongestionante, stimola la frequenza cardiaca e aumenta la pressione sanguigna. Se è necessaria, deve essere assunta alla dose minima efficace.

Punti principali

  • La maggior parte delle congestioni e degli scoli nasali è causata da un’infezione delle vie aeree superiori o da allergie.

  • Nei bambini, i medici prendono in considerazione la possibilità di un corpo estraneo nel naso.

  • Si considera anche la possibilità di congestione di rimbalzo in caso di abuso degli spray decongestionanti.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Canali auricolari
Video
Canali auricolari
Quando raggiungono l’orecchio, le onde sonore confluiscono nell’orecchio esterno a forma di...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sinusite
Modello 3D
Sinusite

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE