Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Tigna della barba (tinea barbae)

(Barber's Itch)

Di

Denise M. Aaron

, MD, Dartmouth-Hitchcock Medical Center

Ultima revisione/verifica completa feb 2020| Ultima modifica dei contenuti feb 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La dermatofitosi della barba è un’infezione da dermatofiti (micotica) che di solito interessa l’area della barba.

La tinea barbae è un tipo di dermatofitosi. Viene generalmente causata dal Trichophyton mentagrophytes o dal Trichophyton verrucosum.

La tinea barbae solitamente causa chiazze superficiali e circolari, ma può verificarsi un’infezione più profonda. Può anche svilupparsi un cherion infiammato (una chiazza gonfia generalmente sul cuoio capelluto da cui talvolta essuda pus), che può causare cicatrizzazione e perdita di peli dei baffi. La tinea barbae è rara. La maggior parte delle infezioni della barba è provocata da batteri, non da funghi.

La diagnosi della tinea barbae viene posta mediante l’esame microscopico di peli strappati, oppure eseguendo una coltura (procedimento in cui un organismo viene cresciuto in laboratorio per essere identificato) o una biopsia.

Trattamento

  • Farmaci antimicotici assunti per via orale

  • A volte un corticosteroide

Il trattamento della tinea barbaesi basa su un farmaco antimicotico, come la griseofulvina, la terbinafina o l’itraconazolo, assunto per via orale.

In caso di area gravemente infiammata, i medici possono aggiungere corticosteroidi, come il prednisone assunto per via orale, per ridurre i sintomi ed, eventualmente, i rischi di cicatrizzazione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE