honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Erisipela

Di

A. Damian Dhar

, MD, JD, North Atlanta Dermatology

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’erisipela è una forma superficiale di infezione batterica (cellulite) solitamente dovuta agli streptococchi

che causa una chiazza lucida, dolorosa, rossa e rialzata sulla pelle. I margini presentano bordi distinti e non si fondono con la normale pelle adiacente. La chiazza appare calda e dura alla palpazione. Si verifica più frequentemente sulle gambe e sul viso. In alcune forme di erisipela si formano vescicole cutanee. Chi ne è affetto spesso sviluppa febbre alta, brividi e una generale sensazione di malessere.

Il medico formula la diagnosi di erisipela sulla base del caratteristico aspetto dell’eruzione. A volte, se il paziente sta molto male, il medico invia campioni di sangue a un laboratorio per l’identificazione dei batteri (definita coltura).

Vengono prescritti per via orale antibiotici che possono curare l’infezione, come la penicillina. Per un’infezione grave o che interessa il viso, si somministrano per via endovenosa la penicillina o la vancomicina. Gli impacchi freddi e i farmaci per il dolore possono alleviare il disagio. Le infezioni micotiche dei piedi possono rappresentare un punto di ingresso per l’infezione e richiedere il trattamento con farmaci antimicotici per prevenire la recidiva.

Per ridurre il gonfiore causato da un’erisipela alla gamba si possono utilizzare le calze a compressione graduata.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE