Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Corpi estranei intraoculari

Di

Ann P. Murchison

, MD, MPH, Wills Eye Hospital

Ultima revisione/verifica completa set 2020| Ultima modifica dei contenuti set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

La penetrazione di corpi estranei nel bulbo oculare è rara, tuttavia, quando si verifica può determinare infezioni e complicanze gravi, nonché il rischio di sviluppare cecità.

Cause dei corpi estranei intraoculari

Le esplosioni e qualsiasi utensile meccanico possono produrre particelle in movimento nell’aria che possono raggiungere il volto e penetrare negli occhi, dando luogo a un corpo estraneo intraoculare. Ad esempio, l’uso di macchinari ad alta velocità (come trapani e seghe) oppure il battere chiodi o altri oggetti metallici con un martello produce la liberazione di particelle metalliche incandescenti simili a scintille. In mancanza di protezione, qualsiasi particella può raggiungere l’occhio e penetrare profondamente al suo interno.

Sintomi dei corpi estranei intraoculari

Nelle prime ore successive alla lesione, i sintomi di corpi estranei intraoculari possono essere simili a quelli delle abrasioni corneali e dei corpi estranei nella cornea Sintomi I corpi estranei nella cornea causano abrasioni, che provocano dolore e arrossamento e determinano infezioni, persino dopo la loro rimozione. La maggior parte di queste lesioni sono di minore... maggiori informazioni . Tuttavia, possono provocare anche una notevole perdita della vista. Può fuoriuscire del liquido dall’occhio, ma se il corpo estraneo è piccolo, anche la fuoriuscita di liquido potrebbe passare inosservata. Inoltre, dopo diverse ore il dolore e il vomito possono aumentare, solitamente a causa dell’aumento della pressione all’interno dell’occhio.

Diagnosi dei corpi estranei intraoculari

  • Valutazione di un oftalmologo

  • Tomografia computerizzata (TC)

A seguito della penetrazione di un corpo estraneo, l’occhio deve essere esaminato quanto prima da un oftalmologo (un medico specializzato nella valutazione e nel trattamento, chirurgico e non, delle patologie dell’occhio) per individuare eventuali abrasioni corneali e la presenza di corpi estranei mediante l’instillazione di un collirio a base di un colorante specifico che luccica sotto una luce speciale (fluoresceina) e una lampada a fessura Esame con lampada a fessura In presenza di sintomi oculari è opportuno rivolgersi a un medico. Tuttavia, alcuni disturbi oculari sono poco o per nulla sintomatici nelle fasi iniziali; pertanto è necessario sottoporsi a... maggiori informazioni . Il colorante e la lampada a fessura consentono di osservare qualsiasi piccola perdita di liquido dall’occhio e i segni di puntura.

Tutti i corpi estranei all’esterno del bulbo oculare vengono rimossi. Se dopo l’esame si sospetta la presenza di un corpo estraneo intraoculare, si procede con la TC.

Prevenzione dei corpi estranei intraoculari

Le persone che svolgono attività o lavorano utilizzando molatrici, trapani, seghe o martelli, devono indossare occhiali di protezione (come schermi per il viso, occhiali di sicurezza o maschere) per evitare lesioni da corpi estranei intraoculari o altri tipi di lesioni.

Trattamento dei corpi estranei intraoculari

  • antibiotici

  • Rimozione del corpo estraneo, solitamente con un intervento chirurgico

In caso di necessità, il dolore e il vomito si possono controllare con farmaci.

Appena possibile, viene applicata una protezione sull’occhio (un prodotto in commercio oppure il fondo di un bicchiere di carta) onde evitare una pressione involontaria che potrebbe danneggiare ulteriormente l’occhio.

Il corpo estraneo deve essere rimosso da un oftalmologo il più presto possibile. La rapida asportazione riduce il rischio d’infezione. Di solito, per rimuovere il corpo estraneo è necessario intervenire chirurgicamente.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Fratture da stress del piede
Alcune donne e ragazze che eseguono allenamenti pesanti sono affette da una sindrome nota come triade dell’atleta femminile. Di conseguenza, possono essere a rischio di fratture da stress. La sindrome dell’atleta femminile consiste in disturbi alimentari, osteoporosi e quale tra le opzioni seguenti?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE