Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Endoftalmite

Di

Kara C. LaMattina

, MD, Boston University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa gen 2019| Ultima modifica dei contenuti gen 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

L’endoftalmite è un’infezione all’interno dell’occhio. È un’emergenza medica.

  • L’infezione può essere causata da un intervento chirurgico, un trauma oculare o un’infezione del flusso sanguigno.

  • Possono presentarsi grave dolore oculare, rossore oculare e perdita della vista.

  • Vengono eseguite colture dei liquidi oculari e somministrati il prima possibile degli antibiotici.

L’endoftalmite è rara. È causata dai microrganismi giunti all’occhio per via ematica, attraverso un’incisione chirurgica o un trauma al bulbo oculare o meno spesso, attraverso il flusso sanguigno. L’infezione nel flusso sanguigno ha molte cause possibili, come procedure odontoiatriche, abuso di droghe per via endovenosa, ascesso (una tasca di pus), ulcere cutanee, infezioni come polmonite o sepsi o un intervento chirurgico in qualsiasi parte del corpo. Generalmente l’infezione è dovuta a batteri (come Staphylococcus aureus), ma può essere causata anche da funghi o protozoi. Anche i virus possono determinare diffuse infezioni oculari, che di solito non sono definite endoftalmiti.

Sintomi

I sintomi dell’endoftalmite possono essere gravi e includere forte dolore oculare, arrossamento della sclera, eccessiva sensibilità alla luce intensa, visione ridotta e occasionalmente edema palpebrale.

Diagnosi

  • Valutazione medica dell’occhio

  • Coltura di campioni dell’occhio

  • Talvolta emocoltura e urinocoltura

La diagnosi di endoftalmite si basa sui sintomi, su una valutazione dell’occhio e talvolta su esami colturali per identificare l’organismo che causa l’infezione. Le colture possono essere prelevate dall’umor acqueo (liquido della camera anteriore dell’occhio, detto anche corpo acqueo) e dall’umor vitreo (sostanza gelatinosa che riempie il fondo del bulbo oculare, detta anche corpo vitreo) per stabilire quale organismo sta causando l’infezione e quali farmaci sono più attivi. Potrebbero anche essere necessarie emocolture e urinocolture.

Prognosi

Anche con un trattamento precoce e appropriato, la prognosi per la visione spesso è negativa.

Trattamento

  • Antibiotici

  • A volte corticosteroidi o intervento chirurgico

L’endoftalmite è un’urgenza medica.

Il trattamento immediato con antibiotici spesso è necessario per preservare la vista e proteggere la salute dell’occhio. Un ritardo di anche poche ore può causare una perdita irreversibile della vista nei casi estremi. Vengono somministrati antibiotici scelti in base all’organismo riconosciuto responsabile dell’endoftalmite. Gli antibiotici possono essere iniettati nell’occhio, somministrati per via endovenosa o entrambi.

I soggetti con visione molto compromessa quando si recano dal medico possono ricevere corticosteroidi o essere sottoposti a un intervento chirurgico. Dopo l’iniezione di antibiotici, è possibile somministrare per qualche giorno corticosteroidi per via orale oppure, più raramente, mediante iniezione oculare. La chirurgia è necessaria per l’asportazione del tessuto infetto dall’interno dell’occhio e può aumentare le possibilità di bloccare l’infezione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sugli occhi
Video
Panoramica sugli occhi
Modelli 3D
Vedi Tutto
Glaucoma
Modello 3D
Glaucoma

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE