Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Allergie da sforzo

Di

Peter J. Delves

, PhD, University College London, London, UK

Revisionato dal punto di vista medico ott 2020
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
I fatti in Breve

Le reazioni allergiche da sforzo possono manifestarsi durante o dopo l’attività fisica.

  • L’esercizio fisico può innescare o peggiorare l’asma o, raramente, una grave reazione allergica (anafilattica).

  • La diagnosi si basa sui sintomi e sulla loro relazione con l’attività fisica.

  • Di solito i farmaci usati per trattare l’asma sono in grado di prevenire lo sviluppo dei sintomi durante l’esercizio, ma anche una buona forma fisica e l’aumento graduale dell’intensità e della durata dell’attività fisica possono essere utili.

L’attività fisica può far insorgere:

In genere, i sintomi dell’asma da sforzo o della reazione anafilattica si manifestano dopo 5-10 minuti dall’inizio dell’attività fisica. A volte, i sintomi si manifestano al termine dell’attività fisica.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • Test da sforzo

La diagnosi di reazioni allergiche indotte dall’esercizio si basa sui sintomi e sulla loro relazione con lo sforzo fisico.

Un test da sforzo Diagnosi Diagnosi può contribuire a formulare la diagnosi. In questo test, si misura la funzionalità polmonare prima e dopo l’attività fisica sul tapis roulant o sulla cyclette.

Trattamento

  • Farmaci usati per trattare l’asma

  • Evitare i possibili fattori scatenanti

Per i soggetti con asma da sforzo, l’obiettivo consiste nell’eliminare i sintomi durante l’attività fisica. Con l’allenamento, si può ridurre la probabilità che si manifestino sintomi durante l’attività fisica. L’inalazione di un farmaco beta-adrenergico (come quelli utilizzati per trattare l’asma Farmaci comunemente usati per il trattamento dell’asma Farmaci comunemente usati per il trattamento dell’asma ) circa 15 minuti prima di svolgere attività fisica spesso contribuisce a prevenire le reazioni. Può essere utile il cromoglicato, assunto attraverso un inalatore.

Negli asmatici, l’assunzione di farmaci solitamente usati per controllare l’asma spesso impedisce lo sviluppo dei sintomi sotto sforzo. L’assunzione di farmaci per trattare l’asma e l’incremento graduale dell’intensità e della durata dell’esercizio fisico consentono ad alcuni asmatici di tollerare l’attività fisica.

I soggetti con precedente reazione anafilattica da sforzo devono evitare il genere di attività fisica che scatena le crisi asmatiche. Se l’ingestione di un particolare alimento prima di uno sforzo induce sintomi, i soggetti devono evitare la sua ingestione prima dell’attività fisica.

È necessario avere sempre con sé un autoiniettore di adrenalina da utilizzare in caso di emergenza. Si consiglia di eseguire l’attività fisica in gruppo.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE