Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Allergia fisica

Di

Peter J. Delves

, PhD, University College London, London, UK

Ultima revisione/verifica completa lug 2019| Ultima modifica dei contenuti lug 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

L’allergia fisica è una reazione allergica indotta da uno stimolo fisico.

Pertanto, l’allergia fisica differisce dalle altre reazioni allergiche poiché è scatenata da uno stimolo fisico. Gli stimoli fisici includono:

  • Freddo

  • Luce solare

  • Il calore o altri stimoli che causano sudorazione (come stress emotivo o attività fisica)

  • Vibrazione

  • Traumi secondari (come quelli dovuti a escoriazione)

  • Compressione fisica

In alcuni soggetti, i sintomi si manifestano solo in risposta a uno stimolo fisico. In soggetti con altre allergie, lo stimolo fisico aggrava i sintomi.

Cause

Non sono note le cause di una reazione allergica fisica. Una teoria suggerisce che uno stimolo fisico possa alterare una proteina cutanea. Il sistema immunitario identifica erroneamente questa proteina come sostanza estranea e l’attacca. La sensibilità alla luce solare (fotosensibilità) ne è un esempio. Talvolta la luce ultravioletta modifica le proteine cutanee, che vengono quindi identificate come estranee al corpo e attaccate. La fotosensibilità è talvolta indotta da farmaci (come antibiotici) o cosmetici (come creme, lozioni e oli per la pelle) oppure da altre sostanze.

Sintomi

I sintomi più comuni sono: prurito, chiazze cutanee, orticaria ed edema sottocutaneo (angioedema). I sintomi tendono a svilupparsi alcuni minuti dopo l’esposizione allo stimolo fisico.

Quando i soggetti sensibili vengono esposti al calore o svolgono attività che causano sudorazione, possono presentare aree circoscritte di orticaria molto pruriginosa, circondate da arrossamento a forma di anello: una condizione definita orticaria colinergica.

Quando i soggetti sensibili vengono esposti al freddo, possono sviluppare: orticaria, asma, secrezione nasale (rinorrea), congestione nasale o angioedema. Raramente si manifesta una reazione anafilattica diffusa.

Diagnosi

  • Valutazione medica

La diagnosi di allergia fisica si basa sui sintomi e sulle circostanze in cui questi si manifestano.

Per diagnosticare le reazioni da freddo, i medici applicano un cubetto di ghiaccio sulla pelle per 4 minuti, poi lo rimuovono e controllano l’eventuale comparsa di orticaria.

Per stabilire se una di queste sostanze può aggravare l’allergia, al soggetto può essere chiesto di evitare di usare cosmetici, creme, lozioni e oli per la pelle per qualche tempo.

Trattamento

  • Evitare i fattori scatenanti

  • Antistaminici

Il trattamento migliore in caso di allergia fisica consiste nell’evitare lo stimolo che la causa. I soggetti estremamente sensibili alla luce solare devono utilizzare una protezione ed evitare, per quanto possibile, di esporsi al sole.

Spesso un antistaminico può alleviare il prurito. I trattamenti più efficaci sono ciproeptadina per l’orticaria causata da freddo e idrossizina per quella causata da caldo o stress emotivo.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Allergie
Video
Allergie
L’allergia si presenta nel momento in cui l’organismo reagisce a sostanze che non tollera...
In che modo i linfociti T riconoscono gli antigeni
Video
In che modo i linfociti T riconoscono gli antigeni
I linfociti T, facendo parte del sistema di sorveglianza immunitaria, devono essere in grado...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE