Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Preparazione dei viaggi

Di

Christopher Sanford

, MD, MPH, DTM&H, University of Washington;


Alexa Lindley

, MD, MPH, Department of Family Medicine, University of Washington

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La preparazione a un viaggio è fondamentale, anche per persone sane. Prepararsi in modo adeguato a un viaggio non è dispendioso rispetto ai costi del trattamento di una malattia o di un infortunio all’estero.

Prima di un viaggio, sarebbe opportuno che i pazienti e i loro medici esaminino gli itinerari programmati e le anamnesi mediche rilevanti, le vaccinazioni obbligatorie, le misure per prevenire infezioni come malaria e diarrea del viaggiatore e le raccomandazioni su come evitare lesioni. Per i viaggiatori anziani, le cause più comuni di morte sono attacco cardiaco e ictus; per altri viaggiatori, la causa più comune di morte è rappresentata dagli incidenti stradali.

Kit medici da viaggio

I kit medici da viaggio sono utili per piccole lesioni e malanni. Alcuni utili contenuti includono:

  • Articoli di pronto soccorso (come bende, cerotti, fascia elastica)

  • Antidolorifici (come paracetamolo o farmaci antinfiammatori non steroidei)

  • Decongestionanti (come la fenilefrina)

  • Antiacidi

  • Antibiotici

  • Farmaci antidiarroici (come loperamide)

Occorre inoltre considerare farmaci topici, come una crema all’1% di idrocortisone, una pomata antimicotica da banco e un unguento antibiotico.

I viaggiatori devono portare il proprio kit medico da viaggio, i farmaci su prescrizione, gli occhiali di scorta o altre lenti correttive (così come una prescrizione scritta aggiornata per entrambi) e le batterie per gli apparecchi acustici nel bagaglio a mano, nel caso in cui il bagaglio da stiva subisca ritardi o vada perduto o rubato. I soggetti con specifiche esigenze dietetiche e mediche devono pianificare attentamente e portare con sé alimenti e scorte appropriati. I principali problemi possono essere prevenuti seguendo le precauzioni dettate dal buon senso.

Assicurazione sanitaria di viaggio

Le assicurazioni sanitarie sono importanti per i viaggiatori. Anche negli spostamenti interni, alcuni piani assicurativi limitano la copertura per l’assistenza sanitaria lontano da casa. Pertanto, i viaggiatori devono conoscere i limiti delle proprie polizze assicurative.

La copertura assicurativa rappresenta spesso un problema per i viaggi all'estero. Alcuni piani assicurativi nazionali limitano la copertura per vaccinazioni e medicina preventiva per i viaggi all'estero, sebbene alcune vaccinazioni siano obbligatorie per entrare in determinati Paesi. Allo stesso modo, Medicare e molte assicurazioni sanitarie commerciali non sono valide nei Paesi stranieri e non coprono i costi per i trattamenti somministrati al di fuori degli Stati Uniti. Inoltre, prima di fornire assistenza, gli ospedali di alcuni Paesi richiedono un deposito cauzionale o il pagamento totale dei costi.

Per evitare di incorrere in costi elevati o di non ricevere assistenza, i viaggiatori devono accertarsi anzitempo della copertura all'estero offerta dal proprio piano assicurativo di assistenza sanitaria, su come ottenere l’autorizzazione per ricevere assistenza sanitaria all’estero e su come inoltrare una richiesta di rimborso dopo un’emergenza. Le assicurazioni sanitarie di viaggio, inclusa l’assicurazione per l’evacuazione d’emergenza, sono disponibili in molte agenzie commerciali, agenzie di viaggio e presso alcune importanti compagnie di carte di credito. Per i viaggiatori può essere opportuno stipulare un’assicurazione per servizi quali:

  • pronto soccorso (circa 1 viaggiatore che si reca all’estero su 30 ha bisogno di assistenza medica di emergenza)

  • trasporto, con accompagnamento di personale medico, attrezzature e assistenza in Paesi stranieri o al ritorno in patria

  • Cure dentali

  • cure prenatali o postnatali

  • farmaci da prescrizione persi o rubati

  • traduttori/interpreti medici

L’Associazione internazionale per l’assistenza medica per viaggiatori (International Association for Medical Assistance to Travellers, IAMAT, www.iamat.org), organizzazione senza fini di lucro, tiene un elenco di medici che parlano inglese nelle città di tutto il mondo. Altre guide contenenti elenchi di medici di lingua inglese nei Paesi stranieri sono disponibili presso varie organizzazioni e siti Internet. Il consolato del proprio Paese può essere d’aiuto ai viaggiatori nel classificare e assicurare i servizi medici di emergenza.

Tabella
icon

Useful Contacts for People Traveling Abroad

Organizzazione

Numero/i di telefono

Sito Web

International Association for Medical Assistance to Travelers (IAMAT)

Stati Uniti: (716) 754-4883 (Niagara Falls, NY)

Canada: (416) 652-0137 (Toronto, Ontario)

Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Centers for Disease Control and Prevention, CDC)

Stati Uniti: chiamata gratuita (800)-CDC-INFO (800-232-4636)

TTY: (888) 232-6348 (Atlanta, GA)

CDC Malaria Hotline

(770) 488-7788 o (855) 856-4713; fuori dagli orari di ufficio, (770) 488-7100 (Atlanta, GA)

CDC Zika Pregnancy Hotline

Stati Uniti: (770) 626-6847 (Atlanta, GA)

Dipartimento di Stato statunitense, Servizi per cittadini all’estero

Dagli Stati Uniti e dal Canada: (888) 407-4747

Dall’estero: (202) 501-4444

(Washington, DC)

Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Internazionale: (+41 22) 791-2111 (Ginevra, Svizzera)

Americhe: (202) 974-3000 (Washington, DC)

Vaccinazioni per i viaggi

Le vaccinazioni sono importanti per i viaggi nella maggior parte dei Paesi in via di sviluppo e in alcuni sono obbligatorie. Idealmente, i viaggiatori devono andare dal medico almeno 6-8 settimane prima di mettersi in viaggio per ottenere tutte le vaccinazioni necessarie e garantire e assicurarsi che tutte le vaccinazioni di routine siano regolari. Un certificato di vaccinazione internazionale è il miglior documento per dimostrare il tipo e la data delle vaccinazioni effettuate. Il certificato è facile da trasportare e può essere ottenuto presso molti ambulatori per viaggiatori o dal sovrintendente per i documenti presso l’ufficio stampa del governo (Superintendent of Documents at the U.S. Government Printing Office) degli Stati Uniti.

Informazioni generali aggiornate sui viaggi e sulle vaccinazioni sono disponibili presso i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Centers for Disease Control and Prevention, CDC) (Salute dei viaggiatori: vaccinazioni), mentre la hotline dei CDC dedicata alla malattia (855-856-4713) e il sito Web (Malaria e viaggiatori) offrono le raccomandazioni per la prevenzione della malaria. (Vedere anche Malaria).

Tabella
icon

Vaccines for International Travel*,†

Infezioni

Regioni in cui è consigliato in vaccino

Commenti

Tutti i Paesi a basso e medio reddito

Somministrazione di due dosi, a distanza di almeno 6 mesi.‡

Tutti i Paesi a basso e medio reddito (l’epatite B è particolarmente diffusa in Cina)

Questo vaccino è consigliato per i viaggiatori che prevedono di trattenersi per un soggiorno prolungato e per tutti gli operatori sanitari.‡

Encefalite giapponese

Aree rurali di gran parte dell’Asia e dell’Asia meridionale, in particolare le zone dedite alla coltivazione del riso e all’allevamento dei suini

Somministrazione di due dosi, a distanza di 28 giorni. Gli adulti di età compresa tra 18 e 65 anni possono ottenere la seconda dose addirittura 7 giorni dopo la prima dose. L’ultima dose deve essere somministrata almeno 1 settimana prima del viaggio.

Questo vaccino non è consigliabile per le donne in gravidanza.

Questo vaccino non è solitamente consigliato per i soggetti che trascorreranno meno di un mese in un’area endemica.

Nord Africa subsahariano, dal Mali all’Etiopia (la fascia della meningite)

In tutto il mondo, specialmente in situazioni di sovraffollamento (come i dormitori)

Una dose singola di vaccino quadrivalente è efficace.

Il rischio di infezione nella fascia della meningite è più elevato durante la stagione asciutta (da dicembre a giugno).

Questo vaccino è obbligatorio per entrare in Arabia Saudita durante il Hajj o l’Umrah.

Vedere anche Vaccino meningococcico.

In tutti i Paesi, compresi gli Stati Uniti.

Questo vaccino è consigliato per i viaggiatori a rischio di morsi di animali, tra cui campeggiatori in aree rurali, veterinari, persone che vivono in aree remote e operatori sul campo.

Non elimina la necessità di vaccinazioni supplementari dopo il morso di un animale (per una maggiore protezione).

Questo vaccino è somministrato durante la gravidanza solo se il rischio di infezione è alto.

Vedere anche Prevenzione della rabbia.

Tutti i Paesi a basso reddito, specialmente nell’Asia meridionale (India compresa)

Sono disponibili due formulazioni del vaccino.

Formulazione in iniezione singola: Protegge per 2 anni ed è ritenuta più sicura per le donne in gravidanza rispetto alla formulazione del vaccino in compresse.

Formulazione in compresse: Una compressa da assumere ogni due giorni, per un totale di 4 compresse. Questa formulazione protegge per 5 anni e non è sicura per le donne in gravidanza.

Aree tropicali dell’America meridionale e dell’Africa

La malattia è rara, tuttavia molti Paesi richiedono un certificato di vaccinazione per l’ingresso.§

Questo vaccino non è sicuro nelle donne in gravidanza.

Questo vaccino comporta un maggior rischio di effetti collaterali negli anziani.§

Una dose protegge la maggior parte dei viaggiatori per tutta la vita.

* Oltre alle vaccinazioni elencate, il viaggiatore deve essere in regola con le vaccinazioni di routine, tra cui quelle contro influenza, morbillo, parotite, rosolia, tetano, difterite, poliomielite, malattie da pneumococchi e varicella.

† Tutte le raccomandazioni sono soggette a modifiche. Per ottenere l’ultimo aggiornamento sulle vaccinazioni consigliate, consultare i Centri di prevenzione e controllo delle malattie presso le ASL o il Ministero della Salute.{blank} Panoramica sull’immunizzazione

‡ Esiste anche un vaccino di combinazione anti-epatite A e B che i medici somministrano tramite un programma di tre o quattro dosi. (Vedere Vaccino contro l’epatite A e Vaccino contro l’epatite B).

§ Per i viaggiatori di età superiore ai 60 anni, i medici possono considerare di compilare la sezione di esenzione della Yellow Card (Carta gialla, certificato di vaccinazione internazionale), anziché somministrare il vaccino contro la febbre gialla. I viaggiatori devono essere quindi particolarmente attenti riguardo alle misure personali di protezione contro gli insetti.

Preparativi per i viaggiatori affetti da patologie

Viaggiare con una patologia richiede una preparazione particolare. Coloro che ne sono affetti devono essere visitati da un medico prima della partenza per accertarsi che la condizione sia stabile e decidere se sia necessaria una variazione della terapia. Informazioni mediche dettagliate per iscritto possono essere l’aspetto più importante per una persona che si trova in situazione di emergenza medica. Tali informazioni riguardano:

  • Vaccinazioni

  • Farmaci

  • Risultati di esami diagnostici importanti

  • Tipi e date dei trattamenti

I soggetti dovrebbero considerare di chiedere al proprio medico di preparare una lettera contenente tali informazioni. I braccialetti o le collane di identificazione medica sono essenziali per i soggetti con condizioni che possono causare la comparsa rapida di sintomi, stato confusionale o perdita di coscienza che costituiscono un pericolo per la vita (come diabete, convulsioni e gravi reazioni allergiche). Tutti i viaggiatori cardiopatici devono sempre portare con sé la copia di un elettrocardiogramma (ECG) recente. I viaggiatori devono portare anche la documentazione relativa all’assicurazione sanitaria.

Farmaci

I farmaci devono essere conservati nelle confezioni originali, in modo che il nome esatto del farmaco e le istruzioni per la somministrazione siano accessibili in caso di emergenza. Il nome generico di un farmaco è più utile del nome commerciale, poiché quest’ultimo può cambiare da Paese a Paese.

I viaggiatori devono portarne anche una confezione di scorta nel bagaglio a mano, in caso di smarrimento, furto o ritardo nella consegna del bagaglio spedito, o di ritardi nel viaggio di ritorno. In considerazione del fatto che gli oppiacei, le siringhe e una grande quantità di altri farmaci possono risultare sospetti per il personale di sicurezza o di dogana, è utile avere una lettera del proprio medico che certifichi la necessità di questo materiale per motivi di salute. Inoltre, i farmaci devono essere tenuti insieme alle siringhe necessarie per somministrarli. I viaggiatori devono anche controllare, presso gli aeroporti, le compagnie aeree o le ambasciate, quale ulteriore documentazione sia utile per viaggiare con questi farmaci senza problemi. Vedere anche Regolamenti dell’autorità per la sicurezza dei trasporti statunitense (TSA).

Per ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE