Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Epicondilite

Gomito del tennista

Di

Paul L. Liebert

, MD, Tomah Memorial Hospital, Tomah, WI

Ultima modifica dei contenuti gen 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

L'epicondilite è causata dall'infiammazione e dalla microlesione delle fibre dei tendini estensori dell'avambraccio. I sintomi comprendono dolore a livello dell'epicondilo del gomito, che può irradiarsi all'avambraccio. La diagnosi si effettua con l'esame clinico e test di provocazione del dolore. Il trattamento si basa sul riposo, sui FANS e sulla fisioterapia.

Le ipotesi sulla fisiopatologia dell'epicondilite implicano attività non sportive e professionali che richiedono la supinazione e la pronazione ripetitiva ed energica dell'avambraccio, così come l'eccessivo uso o la debolezza (o entrambe) dell'estensore radiale breve del carpo e dei muscoli lunghi dell'avambraccio, che originano dall'epicondilo del gomito. Per esempio, durante l'esecuzione di un rovescio negli sport con racchetta come il tennis, il gomito e il polso vengono estesi e i tendini estensori, in particolare l'estensore radiale breve del carpo, si possono danneggiare quando essi ruotano sull'epicondilo e sulla testa del radio. I fattori favorenti comprendono debolezza dei muscoli della spalla e del polso, una presa troppo stretta della racchetta, un manico piccolo, colpire palle pesanti bagnate e colpire la palla con zone periferiche della racchetta.

In coloro che fanno allenamenti di resistenza, i traumi sono spesso provocati da un eccessivo uso (troppa attività o la ripetizione troppo frequente degli stessi movimenti) o da uno squilibrio tra i muscoli estensori e flessori dell'avambraccio. Le attività non legate a sport che possono causare o contribuire all'instaurarsi dell'epicondilite laterale comprendono quelle che richiedono contrazioni e torsioni continue del gomito (p. es., girare un cacciavite, forse scrivere a macchina).

Col tempo, si possono verificare emorragia subperiostea, calcificazioni, formazione di osteofiti sull'epicondilo e, cosa più rilevante, degenerazione tendinea.

Sintomatologia

All'inizio il dolore si manifesta ai tendini estensori dell'avambraccio e attorno al versante laterale del gomito quando il polso viene esteso contro resistenza (p. es., quando si avvita manualmente un cacciavite o quando si esegue un colpo di rovescio con la racchetta). Nei soggetti che si allenano, l'epicondilite è più evidente durante gli esercizi per i muscoli dorsali, tipicamente rematore e trazioni, in particolare quando le mani sono pronate. Il dolore si può estendere dall'epicondilo alla parte centrale dell'avambraccio.

Diagnosi

  • Test di provocazione

Il dolore lungo il tendine dell'estensore comune, quando il dito più lungo è esteso contro resistenza e il gomito è disteso, è diagnostico. In alternativa, la diagnosi è confermata se lo stesso dolore si manifesta durante la seguente manovra: il paziente è seduto su una sedia con l'avambraccio sul tavolo esaminatorio, il gomito tenuto flesso (piegato), e la mano tenuta con il palmo rivolto verso il basso; il medico pone una mano saldamente sopra quella del paziente, che prova a sollevare la sua mano piegando il polso (vedi anche Come esaminare il gomito).

Trattamento

  • Riposo, ghiaccio, FANS, lo stretching degli estensori

  • Modificazione dell'attività

  • Più tardi, esercizi resistivi

Il trattamento implica un approccio in 2 tempi. Inizialmente, riposo, ghiaccio, FANS, e l'allungamento dei muscoli estensori sono utilizzati. Di tanto in tanto un'iniezione di corticosteroidi nella zona dolente intorno al tendine è necessaria. Quando il dolore recede, si eseguono delicati esercizi di rafforzamento dei muscoli estensori e flessori dell'avambraccio, seguiti da esercizi eccentrici e concentrici. Le attività che provocano dolore quando il polso è esteso o supino devono essere evitate. È spesso consigliato l'uso di un tutore (controforza) per il gomito del tennista. Anche le modifiche della presa e del tipo di racchetta usate possono aiutare a prevenire ulteriori danni.

Sebbene la chirurgia non sia generalmente necessaria, le tecniche chirurgiche per trattare l'epicondilite implicano la rimozione del tessuto cicatriziale e degenerativo dei tendini estensori del gomito coinvolti. La chirurgia è solitamente considerata solo dopo almeno 9-12 mesi di trattamento conservativo senza successo; i pazienti devono essere avvisati che la chirurgia può non fornire un miglioramento soddisfacente della sintomatologia.

Esercizi per alleviare l'epicondilite laterale

Punti chiave

  • L'epicondilite laterale può risultare dalla supinazione e dalla pronazione ripetitiva ed energica dell'avambraccio, e/o l'estensione dell'avambraccio e del polso; alcuni movimenti implicano l'estensore radiale breve del carpo e i muscoli lunghi dell'avambraccio, che originano dall'epicondilo laterale del gomito.

  • Attività tipiche che coinvolgono questi movimenti includono un rovescio in sport con racchetta (p. es., tennis) e l'uso di un cacciavite.

  • Il dolore lungo il tendine dell'estensore comune, quando il dito più lungo è esteso contro resistenza e il gomito è disteso, è diagnostico.

  • Trattare inizialmente con riposo, ghiaccio, FANS e allungamento dei muscoli estensori, seguiti da esercizi per rafforzare gli estensori del polso e i flessori.

  • A volte le iniezioni di corticosteroidi e raramente la chirurgia possono aiutare.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come esaminare il polso
Video
Come esaminare il polso
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema muscolo-scheletrico completo
Modello 3D
Sistema muscolo-scheletrico completo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE