Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Tifo murino (endemico)

(Tifo della pulce del ratto; Tifo urbano della Malesia)

Di

William A. Petri, Jr

, MD, PhD, University of Virginia School of Medicine

Ultima modifica dei contenuti feb 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Il tifo murino è causato da Rickettsia typhi e R. felis, che sono trasmesse all'uomo dalle pulci; clinicamente è simile al tifo epidemico, ma è più lieve e si manifesta con brividi, cefalea, febbre e rash.

Il tifo murino è una malattia da rickettsie.

Il serbatoio animale è rappresentato da gatti, opossum selvatici, ratti, topi e altri roditori. Le pulci del ratto e, probabilmente, le pulci del gatto e le pulci dell'opossum trasmettono i microrganismi agli uomini attraverso i morsi. Le pulci sono anche serbatoi naturali del R. typhi; le pulci infette possono trasmettere microrganismi alla loro progenie. La distribuzione è sporadica ma universale; la sua incidenza è bassa, ma è più elevata nelle aree infestate dai ratti.

Sintomatologia

Dopo un periodo di incubazione di 6-18 giorni (in media 10 giorni), un brivido scuotente accompagna l'insorgenza di febbre e cefalea nei pazienti con tifo murino. La febbre dura circa 12 giorni; poi gradualmente la temperatura torna normale.

L'esantema e le altre manifestazioni sono simili a quelle del tifo epidemico anche se decisamente meno gravi. Il rash iniziale è scarso e non confluente.

La mortalità è bassa, ma è più elevata nei pazienti anziani.

Diagnosi

  • Caratteristiche cliniche

  • Biopsia del rash con anticorpo fluorescente per ricercare il microrganismo

  • Test sierologici nella fase acuta e durante la convalescenza (test sierologico non utile nella fase acuta)

  • Reazione a catena della polimerasi (PCR)

Trattamento

  • Doxiciclina

Il trattamento primario si basa sulla somministrazione di doxiciclina 200 mg per via orale dose unica, seguita da 100 mg 2 volte/die finché il paziente non migliori e resti apiretico per 48 h e abbia ricevuto un trattamento per almeno 7 giorni. Il cloramfenicolo 500 mg per via orale o EV 4 volte/die per 7 giorni è il farmaco di 2a scelta. Il cloramfenicolo per via orale non è disponibile negli Stati Uniti, e il suo uso è associato a effetti ematologici avversi, che richiedono il monitoraggio degli indici ematici.

Prevenzione

L'incidenza del tifo murino è diminuita con la riduzione delle popolazioni dei ratti e delle pulci di ratto. Non esistono vaccini efficaci.

Punti chiave

  • Il tifo murino viene trasmesso agli esseri umani dalle pulci.

  • I sintomi cominciano con brividi scuotenti, mal di testa, e febbre; l'esantema e le altre manifestazioni sono simili a quelle del tifo epidemico anche se decisamente meno gravi.

  • Trattare con doxiciclina.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE