Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Denti fratturati e avulsi

Di

Michael N. Wajdowicz

, DDS, USAF

Ultima modifica dei contenuti giu 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

I denti fratturati e avulsi sono emergenze dentali che richiedono un trattamento immediato.

Fratture dentali

Le fratture sono classificate in base alla profondità delle fratture che

  • Coinvolgono solo lo smalto

  • Espongono anche la dentina

  • Espongono anche la polpa

Se la frattura coinvolge solo lo smalto, i pazienti notano bordi irregolari o taglienti, ma esse sono asintomatiche. La terapia si basa nel levigare i bordi taglienti e migliorare l'aspetto estetico.

Se la dentina è esposta, ma non la polpa dentale, i pazienti solitamente mostrano sensibilità per aria e acqua fredda. Il trattamento è costituito da un blando analgesico ed invito alla consultazione di un dentista. Il trattamento dentale consiste nel restauro del dente con resina composita (restauro estetico) o, se la frattura è ampia, mediante una capsula protesica.

Se la polpa dentaria è esposta (il che è indicato da un sanguinamento proveniente dal dente) o se il dente è mobile si rende urgente una consulenza odontoiatrica. La cura in questo caso comporta la devitalizzazione.

Le fratture radicolari e le fratture alveolari non sono visibili, ma il dente (o più denti) può essere mobile. L'intervento odontoiatrico è anche urgente per la stabilizzazione mediante un filo ortodontico o strisce di polietilene su più denti adiacenti.

Avulsione del dente

I denti decidui avulsi non vengono reimpiantati perché generalmente essi diverranno necrotici, quindi infetti. Possono anche anchilosarsi e pertanto non esfoliare, interferendo in questo modo con l'eruzione dei denti permanenti.

Qualora un dente permanente sia avulso, il paziente deve riposizionarlo nell'alveolo immediatamente (maneggiandolo soltanto dalla corona) e deve rivolgersi a un dentista per stabilizzarlo. Se ciò non può essere fatto, il dente deve essere mantenuto immerso nella soluzione fisiologica o nel latte, o avvolto in un tovagliolo di carta inumidito e portato a un dentista per il reimpianto o la stabilizzazione. Se queste sostanze non sono disponibili e il paziente è cosciente e non è a rischio di aspirare il dente, il dente può essere posizionato nella bocca del paziente durante il trasporto in uno studio dentistico. Il dente può essere sciacquato delicatamente sotto l'acqua fredda per un massimo di 10 secondi se è sporco ma non deve essere sfregato poiché ciò può determinare la rimozione di fibre parodontali vitali, che possono essere utili nel reimpianto.

Un paziente con un dente avulso deve assumere un antibiotico per diversi giorni. La tetraciclina è la più efficace; tuttavia, se i pazienti hanno ≤ 8 anni, quando esiste la possibilità di colorazione dei denti, deve essere considerato un altro antibiotico (p. es., penicillina VK 500 mg per via orale ogni 6 h). Inoltre, se il dente venisse a contatto con lo sporco, deve essere valutato lo stato di immunizzazione contro il tetano del paziente. Qualora non sia possibile trovare il dente avulso, esso potrebbe essere stato inalato, incluso nelle parti molli o ingerito. Può rendersi necessaria una RX torace per escludere l'inalazione; l'ingestione di un dente è invece innocua.

Consigli ed errori da evitare

  • Non strofinare un dente avulso perché ciò può rimuovere fibre vitali del legamento parodontale.

Un dente parzialmente avulso che sia stato riposizionato e stabilizzato rapidamente, di solito, viene mantenuto per tutta la vita. Un dente completamente avulso può essere mantenuto in modo permanente qualora sia stato riposizionato nell'alveolo con una manipolazione minima entro 30 minuti e fino a 1 h. La devitalizzazione è solitamente necessaria sia nelle avulsioni parziali sia in quelle complete in quanto il tessuto pulpare diventa necrotico. Quando è ritardato il riposizionamento del dente, il tasso di mantenimento a lungo termine scende e, infine, può verificarsi il riassorbimento della radice. Nonostante ciò, il paziente può usare tale dente per diversi anni.

Punti chiave

  • Una frattura del dente che espone dentina ma non polpa può essere trattata con il riempimento o talvolta con l'inserimento di una capsula dentale.

  • Una frattura del dente che espone la polpa probabilmente renderà necessaria la devitalizzazione.

  • Un dente deciduo avulso non viene sostituito.

  • Un dente secondario avulso viene delicatamente risciacquato (ma non rimosso) per ≤ 10 secondi ed è posto in soluzione salina, nel latte, in un tovagliolo di carta bagnato, o nella bocca del paziente per il trasporto a un dentista che provvederà al reinserimento nella cavità il più rapidamente possibile.

  • I denti avulsi che vengono rapidamente sostituiti vengono di solito mantenuti ma alla fine molto probabilmente richiederanno una devitalizzazione.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire un blocco del nervo mentoniero
Video
Come eseguire un blocco del nervo mentoniero
Modelli 3D
Vedi Tutto
Dente: sezione trasversale
Modello 3D
Dente: sezione trasversale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE