Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Terapia chelante

Di

Denise Millstine

, MD,

  • Senior Associate Consultant
  • Mayo Clinic

Ultima modifica dei contenuti set 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Nella terapia chelante, una terapia su base biologica, un farmaco viene usato per legare e rimuovere un ipotetico eccesso o quantità tossiche di un metallo o minerale (p. es., piombo, rame, ferro, calcio) dal flusso sanguigno. Nella medicina convenzionale, la terapia chelante è un modo ampiamente accettato per il trattamento di avvelenamenti da piombo e altri metalli pesanti (vedi tabella Linee guida per la terapia chelante). (Vedi anche Panoramica sulle medicine integrative, complementari e alternative.)

La terapia chelante con etilendiamminotetraacetico è stata proposta come una metodica per rimuovere il calcio e quindi trattare l'aterosclerosi. Tuttavia, nonostante > 50 anni di studio, i ricercatori non hanno identificato alcun meccanismo per spiegare come la terapia chelante potrebbe trattare l'aterosclerosi o prevenire attacchi di cuore o ictus.

Nel 2012, un grande studio randomizzato controllato con placebo di chelazione (chiamato Trial to Assess Chelation Therapy [TACT]) ha trovato un beneficio significativo per la chelazione rispetto al placebo come aggregante (26,5% vs 30% per il placebo), ma non per i singoli risultati (p. es., morte, eventi cardiovascolari, ictus, ricoveri) (1). Tuttavia, questo studio ha avuto difetti metodologici e non ha posto fine alla controversia sulla terapia di chelazione. Una successiva revisione sistematica di 38 studi ha mostrato i possibili ma non chiari vantaggi della chelazione in relazione alla prevenzione secondaria di eventi cardiaci ricorrenti (2).

I rischi della terapia chelante includono

  • Ipocalcemia (che è potenzialmente grave)

  • Ritardare un trattamento più efficace

  • Danno renale

  • Morte

Riferimenti

  • 1. Lamas GA, Goertz C, Boineau R, et al: Effect of disodium EDTA chelation regimen on cardiovascular events in patients with previous myocardial infarction: the TACT randomized trial. JAMA. 309(12):1241–50, 2013. doi: 10.1001/jama.2013.2107.

  • 2. Ibad A, Khalid R, Thompson PD, et al: Chelation therapy in the treatment of cardiovascular diseases. J Clin Lipidol 10(1):58-62, 2016. doi: 10.1016/j.jacl.2015.09.005.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE