Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Disturbo d’ansia sociale nei bambini e negli adolescenti

(Social Phobia)

Di

Josephine Elia

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa mar 2019| Ultima modifica dei contenuti mar 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

Il disturbo d’ansia sociale implica una paura persistente di essere messo in imbarazzo, ridicolizzato o umiliato nelle situazioni sociali.

  • I bambini e gli adolescenti con disturbo d’ansia sociale evitano di solito eventi sociali e altre situazioni che potrebbero esporli a umiliazioni o imbarazzo.

  • Il disturbo d’ansia sociale viene diagnosticato in base ai sintomi.

  • La terapia comportamentale può aiutare, ma può essere necessario un farmaco per ridurre l’ansia.

Talvolta, il disturbo d’ansia sociale si sviluppa dopo un evento imbarazzante.

Sintomi

Di solito il disturbo d’ansia sociale viene notato per la prima volta quando

  • il bambino ha eccessi d’ira, piange, si avvinghia, si irrigidisce o si chiude in se stesso o rifiuta di parlare in situazioni sociali.

  • Gli adolescenti si preoccupano eccessivamente prima di partecipare a un evento sociale o si preparano eccessivamente prima di una presentazione in classe.

Possono persino rifiutare di andare a scuola o di partecipare a eventi sociali. Il motivo fornito spesso è un sintomo fisico, come mal di stomaco o cefalea.

Il bambino teme fortemente di umiliarsi davanti agli altri compagni dando la risposta sbagliata, dicendo qualcosa di inappropriato, mettendosi in imbarazzo o perfino vomitando. Quando la paura è eccessiva, il bambino può rifiutarsi di parlare al telefono o uscire di casa.

Diagnosi

  • Sintomi

La diagnosi del disturbo d’ansia sociale si basa sui sintomi, come pianti, eccessi d’ira, irrigidimenti, avvinghiamento e rifiuto di parlare in situazioni sociali. Perché il disturbo venga diagnosticato, i sintomi devono sussistere da almeno sei mesi. Inoltre, i bambini devono sentirsi ansiosi in tutte le situazioni analoghe, ad esempio, prima delle presentazioni in classe e non solo per alcune materie o alcuni insegnanti, e devono esserlo nelle relazioni con altri bambini, non solo con gli adulti.

Trattamento

  • Terapia comportamentale

Spesso si ricorre alla terapia comportamentale, che implica non lasciare che il bambino si assenti da scuola. L’assenza lo rende ancora più riluttante ad andare a scuola.

Se la terapia comportamentale non dà esito o il bambino non vi partecipa, può essere utile somministrare un farmaco in grado di ridurre l’ansia, come un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI). Il farmaco può ridurre l’ansia quanto basta per consentire al bambino di partecipare alla terapia comportamentale.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Vaccinazioni infantili
Quale dei seguenti è un altro termine per la vaccinazione?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE