Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Epididimite e orchiepididimite

Di

Patrick J. Shenot

, MD, Sidney Kimmel Medical College at Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa ago 2019| Ultima modifica dei contenuti ago 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

L’epididimite è l’infiammazione dell’epididimo (il dotto a spirale sul lato superiore del testicolo che fornisce lo spazio e l’ambiente di maturazione dello sperma) e l’orchiepididimite è un’infiammazione dell’epididimo e dei testicoli.

  • Gli uomini possono sviluppare tumefazione e dolorabilità o dolore.

  • L’epididimite e l’orchiepididimite vengono diagnosticate tramite esame obiettivo, analisi delle urine e, a volte, ecografia.

  • Di solito, il trattamento prevede antibiotici assunti per via orale, riposo a letto, antidolorifici e impacchi di ghiaccio applicati sullo scroto.

Epididimite e orchiepididimite sono di solito dovute a un’infezione batterica. L’infezione può essere causata da un intervento chirurgico, dall’inserimento di un catetere nella vescica o dalla diffusione di un’infezione presente in un altro punto delle vie urinarie. A volte, la causa è una malattia a trasmissione sessuale. In rari casi, la patologia è dovuta all’infezione causata da certi virus o funghi.

A volte, non è presente alcun tipo di infezione. In tali casi, i medici ritengono che l’epididimo sia infiammato a causa del flusso urinario invertito nell’epididimo, forse dovuto agli sforzi (come quando si sollevano oggetti molto pesanti).

Sintomi

I sintomi dell’epididimite e dell’orchiepididimite includono

  • Tumefazione e dolorabilità dell’area interessata

  • Liquido intorno ai testicoli (idrocele)

  • Febbre (talvolta)

Il dolore può diventare continuo e intenso. Se la causa è una malattia sessualmente trasmessa, potrebbe essere presente una secrezione. Raramente, nello scroto si sviluppa un ascesso (raccolta di pus) che viene avvertito come una tumefazione molle.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • Analisi delle urine

L’epididimite e l’orchiepididimite vengono diagnosticate tramite esame obiettivo e analisi delle urine. Talvolta, si utilizza l’ecografia per valutare il flusso di sangue ai testicoli.

Trattamento

  • Antibiotici

  • Riposo a letto

  • Misure per alleviare il dolore

Epididimite e orchiepididimite sono di solito trattate con antibiotici assunti per via orale, riposo a letto, antidolorifici e impacchi di ghiaccio applicati sullo scroto. L’immobilizzazione dello scroto con un sospensorio riduce il dolore causato da urti leggeri e ripetuti.

Gli ascessi solitamente richiedono drenaggio chirurgico.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sull’apparato riproduttivo maschile
Video
Panoramica sull’apparato riproduttivo maschile
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema riproduttivo maschile
Modello 3D
Sistema riproduttivo maschile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE