Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Lesioni del midollo spinale nei bambini

Di

James E. Wilberger

, MD, Drexel University College of Medicine;


Gordon Mao

, MD, Allegheny Health Network

Ultima revisione/verifica completa dic 2019| Ultima modifica dei contenuti dic 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Il midollo spinale è una lunga, fragile struttura a forma di tubo che inizia all’estremità del tronco encefalico e si estende fino alla parte inferiore della colonna vertebrale. Il midollo spinale è formato da fibre nervose che trasportano messaggi in entrata e in uscita tra l’encefalo e il resto dell’organismo. (Vedere anche Midollo spinale.)

Sebbene i bambini di età inferiore ai 10 anni presentino il tasso più basso di lesioni del midollo spinale, tali lesioni non sono rare. La maggior parte delle lesioni del midollari nei bambini si verifica nella regione del collo (cervicale).

Nei bambini di età inferiore a 8 anni, nella maggior parte dei casi le lesioni spinali cervicali sono causate da incidenti automobilistici, cadute e violenza sui minori. Nei bambini di età superiore a 8 anni, le cause comuni di lesioni della colonna vertebrale sono rappresentate da incidenti automobilistici e traumi sportivi, questi ultimi dovuti soprattutto a ginnastica, immersioni subacquee, equitazione, football americano e wrestling. Rispetto agli adulti, i bambini presentano caratteristiche anatomiche diverse (ad esempio le maggiori dimensioni della testa rispetto al corpo e l’elasticità dei legamenti della colonna vertebrale) che rendono le strutture di protezione del midollo spinale (tra cui le vertebre) più flessibili. Dato che queste strutture sono molto flessibili, quando si verifica un traumatismo del collo la protezione del midollo spinale da allungamenti, lacerazioni, compressioni o altri danni può essere minore. Pertanto, vi sono maggiori probabilità che il midollo spinale venga danneggiato anche quando le vertebre non lo sono.

I bambini con lesioni del midollo spinale possono presentare sintomi di breve durata, come formicolio e debolezza. Inoltre, possono insorgere dolori lancinanti alla colonna vertebrale o agli arti. In circa il 25% dei bambini colpiti, l’esordio della sintomatologia, debolezza, intorpidimento, altri segni di danno nervoso o persino la paralisi completa, si verifica da 30 minuti a 4 giorni dopo la lesione, rendendo più difficoltoso per i medici diagnosticare la lesione del midollo spinale.

Una lesione del midollo spinale non osservabile alla diagnostica per immagini può essere correlata a stiramento o allungamento del midollo spinale, pressione sui nervi o sul midollo spinale (compressione del midollo spinale), commozione del midollo spinale (simile alla commozione cerebrale) e lesioni dei vasi sanguigni, ed è definita “lesione midollare senza anomalie radiologiche”. Questo tipo di lesione si verifica quasi esclusivamente nei bambini e frequentemente nella regione cervicale. Nella lesione midollare senza anomalie radiologiche, la sintomatologia suggerisce una lesione del midollo spinale, tuttavia, la colonna vertebrale è diritta e agli esami di diagnostica per immagini non vengono riscontrate anomalie dell’osso.

Dov’è danneggiato il midollo spinale?

Dov’è danneggiato il midollo spinale?

Diagnosi

  • Radiografie

  • Di norma, tomografia computerizzata e risonanza magnetica per immagini

I medici sono scrupolosi nel verificare la presenza di una lesione del midollo spinale in qualsiasi bambino che sia stato coinvolto in un incidente automobilistico, sia caduto da un’altezza superiore a circa 3 metri o sia stato in immersione (ad esempio sport subacquei). Il sospetto è maggiore nei bambini con sintomi suggestivi di lesione nervosa, come formicolio, debolezza o dolori lancinanti.

La diagnostica per immagini di norma inizia con l’esame radiografico. Qualora, in base ai riscontri radiografici o alle modalità dell’evento traumatico, si sospetti una frattura, una lussazione o una sublussazione, di norma si esegue una tomografia computerizzata (TC) e solitamente anche una risonanza magnetica per immagini (RMI).

A volte, una lesione midollare può non essere visualizzata con gli esami di diagnostica per immagini.

Trattamento

  • Immobilizzazione

  • Cure di supporto

  • Riabilitazione

  • Talvolta, intervento chirurgico e riabilitazione postchirurgica

I bambini che presentano una lesione spinale dovrebbero essere trasferiti in un centro traumatologico pediatrico.

Il trattamento è simile al trattamento delle lesioni del midollo spinale negli adulti, compresi l’immobilizzazione e il supporto respiratorio e circolatorio secondo necessità. L’intervento chirurgico viene eseguito meno frequentemente nei bambini rispetto agli adulti con lesione del midollo spinale

Sono necessari anche la riabilitazione a lungo termine e altri trattamenti.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Articolazione della spalla
Video
Articolazione della spalla
La spalla comprende le ossa, i legamenti, i tendini e i muscoli che collegano il braccio al...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema connettivo
Modello 3D
Sistema connettivo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE