Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Prolasso del cordone ombelicale

Di

The Manual's Editorial Staff

Revisionato dal punto di vista medico ago 2021
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Cos’è un prolasso del cordone ombelicale?

Il cordone ombelicale è il condotto pieno di vasi sanguigni che collega la madre al feto durante la gravidanza. Il cordone fuoriesce dall’ombelico del bambino. Il cordone ombelicale trasporta il sangue con i nutrienti e l’ossigeno dalla placenta al feto. Al momento del parto di solito prima esce il bambino e poi il cordone ombelicale.

Prolasso significa che qualcosa è fuoriuscito dalla sede di appartenenza. Un cordone ombelicale prolassato è fuoriuscito davanti al bambino durante il parto. In questo caso il cordone ombelicale può rimanere impigliato tra il bambino e le ossa pelviche, interrompendo l’apporto di sangue al neonato, con esiti che possono essere rapidamente fatali.

Placenta, cordone e feto

Placenta, cordone e feto

Quali sono le cause del prolasso del cordone ombelicale?

Il prolasso ovvio può avvenire nei seguenti casi:

  • Rottura prematura delle acque

  • Mancata discesa del feto nella pelvi prima della rottura delle acque

  • Il bambino fuoriesce con i piedi o il sedere (parto podalico)

Come si determina la presenza di un prolasso del cordone ombelicale?

Il medico osserva di solito un prolasso quando il cordone ombelicale fuoriesce dalla vagina. Se il cordone non fuoriesce, il medico ne sospetta il prolasso se il battito cardiaco del feto è anomalo.

Come si tratta il prolasso del cordone ombelicale?

Se il cordone fuoriesce dalla vagina, è necessario procedere immediatamente a un parto cesareo Parto cesareo Il parto cesareo è un parto chirurgico che comporta un’incisione sull’addome e sull’utero della donna. Negli Stati Uniti, circa il 30% dei parti sono tagli cesarei. I medici ricorrono al parto... maggiori informazioni Parto cesareo . Fino all’inizio dell’intervento, un infermiere o un medico tiene il corpo del feto lontano dal cordone in modo tale che l’apporto di sangue non venga interrotto.

Se il cordone non fuoriesce dalla vagina, il medico può far sdraiare la madre in una posizione diversa per ridurre la pressione sul cordone. Se questo metodo non funziona può essere necessario un parto cesareo.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE