Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Orticaria

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019| Ultima modifica dei contenuti set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Cos’è l’orticaria?

L’orticaria si presenta con chiazze rosse in rilievo e pruriginose sulla pelle.

  • Di solito, l’orticaria insorge per poi scomparire del tutto, ma a volte dura a lungo.

  • Le reazioni allergiche causano spesso orticaria, ma ci sono altre cause

Cause dell’orticaria

L’orticaria è solitamente causata da unareazione allergica a:

  • Alimento

  • Punture o morsi di insetti

  • Agente chimico

  • Farmaci

Inoltre, l’orticaria può essere causata da:

  • Stress e altri problemi emotivi

  • Fattori fisici, come pressione, freddo, caldo e luce

  • Malattie autoimmuni (malattie che fanno sì che il sistema immunitario attacchi i propri tessuti)

A volte, medico e paziente non sono in grado di capire cosa abbia causato l’orticaria.

Quando occorre consultare un medico per l’orticaria?

Chiamare un’ambulanza in caso di orticaria e:

  • S avvertono difficoltà respiratorie e sibilo (un fischio durante la respirazione)

  • Si avverte la sensazione che la gola si chiuda

Recarsi al pronto soccorso o presso l’ambulatorio del medico non appena possibile in caso di orticaria e:

  • L’orticaria è grave e sta peggiorando

  • Si inizia ad avvertire debolezza o stordimento

  • Si ha la febbre alta o brividi

  • Si manifesta vomito, dolore addominale oppure diarrea (evacuazione frequente, feci molli o liquide)

  • L’orticaria presenta un colore scuro o si trasforma in ulcere aperte

Consultare un medico in caso di:

  • Orticaria da puntura d’ape (per parlare con il medico su cosa fare se ciò dovesse accadere di nuovo)

  • Orticaria che dura più di qualche giorno

  • Orticaria con febbre, perdita di peso, linfonodi gonfi, dolore articolare o sudorazioni notturne

Quali sono i sintomi dell’orticaria?

Di solito, l’orticaria ha le seguenti caratteristiche:

  • Chiazze rosse sulla pelle, leggermente in rilievo e con limiti ben definiti, possono essere più chiare al centro

  • Su una parte del corpo o dappertutto

  • Provoca molto prurito

In che modo i medici possono stabilire se ho l’orticaria?

Il medico può stabilire che si tratta di orticaria esaminando l’eruzione cutanea. Tuttavia, a volte il medico dovrà effettuare degli esami per scoprire la causa dell’orticaria, soprattutto se continua a ripresentarsi.

Come viene trattata l’orticaria?

Il medico potrebbe non aver bisogno di trattare l’orticaria se scompare da sola dopo un giorno o due e non si ripresenta. Se è chiaro cosa abbia causato l’orticaria, il medico chiederà di evitare quella sostanza. Per ridurre i sintomi, il medico può:

  • Chiedere di fare il bagno con acqua fredda, non grattarsi e indossare abiti comodi e larghi fino alla scomparsa dell’orticaria

  • Prescrivere dei farmaci, come pillole antistaminiche o a base di corticosteroidi per trattare il prurito, in base alla gravità dei sintomi

  • Chiedere di interrompere l’assunzione dei farmaci, se possibile, per stabilire se ciò sia d’aiuto

Le pillole antistaminiche possono rendere assonnati, in particolare se si è anziani. Prestare attenzione nell’usarle se bisogna guidare o usare apparecchi elettrici. D’altro canto, gli antistaminici possono aiutare a dormire di notte.

Come si previene l’orticaria?

Se medico e paziente scoprono cosa abbia provocato l’orticaria, è possibile prevenirla evitando la causa. Tuttavia, se l’orticaria continua a ripresentarsi e la causa non è nota, è possibile dover assumere determinati farmaci ogni giorno per impedire che ciò accada.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE