honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

I fatti in Breve

Panoramica sulle ghiandole surrenali

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ott 2018| Ultima modifica dei contenuti ott 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Le ghiandole producono e rilasciano ormoni.

Gli ormoni sono sostanze chimiche che stimolano l’attività di altre cellule o altri tessuti. Poiché gli ormoni sono nel sangue, raggiungono tutte le parti del corpo e possono influenzare molti organi allo stesso tempo.

Cosa sono le ghiandole surrenali (surreni)?

Le ghiandole surrenali sono due, una sopra ciascun rene, e rilasciano molti ormoni diversi. Gli ormoni surrenalici aiutano a controllare:

  • Frequenza cardiaca

  • Pressione arteriosa

  • L’equilibrio idrosalino

  • La risposta allo stress

  • Il livello di alcuni ormoni maschili

A Close Look at the Adrenal Glands

A Close Look at the Adrenal Glands

Chi controlla il rilascio degli ormoni dalle ghiandole surrenali?

Gli ormoni delle ghiandole surrenali sono controllati da:

  • Ipofisi

  • Reni

L’ipofisi, che si trova nel cervello, controlla attività dell’organismo molto importanti e rilascia ormoni che indicano ad altre ghiandole cosa fare. L’ipofisi controlla la maggior parte degli ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali.

I reni rilasciano sostanze che controllano l’ormone surrenalico aldosterone, il quale aiuta a controllare la pressione arteriosa e l’equilibrio idrosalino nel corpo.

Quali problemi possono interessare le ghiandole surrenali?

I problemi delle ghiandole surrenali di solito riguardano:

I problemi possono essere causati da un disturbo delle ghiandole surrenali stesse, come un tumore surrenale. I problemi legati agli ormoni surrenalici possono essere causati anche da disturbi dell’ipofisi o dei reni.

I tumori surrenalici possono rilasciare o meno ormoni. Inoltre, un tumore surrenale può essere maligno o benigno.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE