Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Fascite plantare

(Fasciosi plantare)

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa mag 2022| Ultima modifica dei contenuti mag 2022
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Il termine plantare si riferisce a qualcosa sotto al piede. La fascia è uno dei tipi di tessuto che collega parti diverse del corpo (il cosiddetto tessuto connettivo). La fascia plantare, quindi, è un fascio di tessuto che unisce il tallone al metatarso.

Cos’è la fascite plantare?

La fascite plantare è un dolore al piede causato da un problema alla fascia plantare. Talvolta viene detta fasciosi plantare.

  • È la causa più comune di dolore al tallone

  • Il dolore è spesso peggiore quando si inizia a camminare al mattino e dopo periodi di riposo

  • È frequente nei soggetti che trascorrono molto tempo in piedi

  • Fare esercizi di stretching, applicare compresse di ghiaccio e cambiare calzature possono essere accorgimenti utili

  • A volte, il medico prescrive iniezioni di corticosteroidi

Fascia plantare

La fascia plantare è il tessuto connettivo che collega il tallone al metatarso.

Fascia plantare

Quali sono le cause della fascite plantare?

La fascite plantare è causata da sforzi, strappi o usura del duro fascio di tessuto del piede detto fascia plantare.

Le probabilità che si verifichino strappi o lacerazioni della fascia aumentano se:

  • Si indossano tacchi alti

  • Si è podisti o ballerini

  • Si sta sempre seduti

  • Si trascorrere molto tempo in piedi su superfici molto dure

  • I muscoli del polpaccio sono contratti

  • Si hanno i piedi piatti o un arco plantare molto alto

Quanto segue può causare la fasciosi plantare o peggiorarla:

Quali sono i sintomi della fascite plantare?

Il sintomo principale è rappresentato da:

  • Dolore al tallone quando si carica sul piede

In genere, il dolore al tallone compare quando ci si alza al mattino, ma scompare nel giro di 5 o 10 minuti. In genere, si ripresenta successivamente nel corso della giornata.

Come viene formulata la diagnosi di fascite plantare?

Come viene trattata la fascite plantare?

Per ridurre il dolore e ridurre le sollecitazioni al piede:

  • Fare passi più piccoli

  • Non camminare a piedi nudi

  • Evitare di fare jogging e altre attività a forte impatto

  • Perdere peso, se si è in sovrappeso

  • Eseguire esercizi di stretching di polpacci e piedi

Il medico può prescrivere:

  • Riposo e impacchi di ghiaccio sul piede

  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), come ibuprofene

  • Un tutore da indossare durante la notte per tendere il muscolo

  • Dispositivi speciali (ortesi) da inserire nelle scarpe

  • Fisioterapia

  • Iniezioni di corticosteroidi nel tallone

Se il dolore non migliora, il medico può:

  • Ingessare il piede per un periodo

  • Prescrivere una terapia a onde d’urto al tallone per migliorare la circolazione e ridurre il dolore (terapia extracorporea a onde d’urto)

  • eseguire un intervento chirurgico

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
PARTE SUPERIORE