Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Emorragia subcongiuntivale

Di

Melvin I. Roat

, MD, FACS, Sidney Kimmel Medical College at Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa dic 2019| Ultima modifica dei contenuti dic 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

Le emorragie subcongiuntivali sono piccoli accumuli di sangue sotto la congiuntiva (la membrana che riveste l’interno della palpebra e copre la parte anteriore dell’occhio). L’arrossamento può interessare tutto l’occhio o solo una parte. Il sangue proviene da piccoli vasi sanguigni sulla superficie oculare e non dall’interno dell’occhio. Dato che il sangue non interessa la cornea (la membrana trasparente davanti all’iride e alla pupilla) o l’interno dell’occhio, la vista non viene compromessa.

Le emorragie subcongiuntivali in genere sono causate da piccole lesioni dell’occhio, sforzi, sollevamenti, spinte, piegamenti in avanti, vomito, starnuti, colpi di tosse o sfregamenti degli occhi (delicati o vigorosi). Raramente, compaiono spontaneamente. Le emorragie subcongiuntivali possono destare preoccupazione ma sono quasi sempre innocue.

An Inside Look at the Eye

An Inside Look at the Eye

Si risolvono da sé, in genere entro 2 settimane. Non è utile né necessario alcun trattamento. Di solito l’emorragia subcongiuntivale si verifica insieme all’occhio nero.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE