Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Intubazione del tratto digerente

(Sonda nasogastrica)

Di

Jonathan Gotfried

, MD, Lewis Katz School of Medicine at Temple University

Ultima revisione/verifica completa giu 2019| Ultima modifica dei contenuti giu 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’intubazione del tratto digerente è il procedimento con cui un piccolo tubo di plastica flessibile (tubo nasogastrico) viene fatto passare attraverso il naso o la bocca fino allo stomaco o all’intestino tenue. Questa procedura può essere eseguita per scopi diagnostici o terapeutici. L’intubazione causa generalmente conati di vomito e nausea, uno spray anestetizzante potrebbe pertanto essere spruzzato nel naso e sul fondo della gola. Le dimensioni del tubo variano a seconda delle necessità.

L’intubazione nasogastrica può trovare impiego per ottenere un campione di fluido gastrico. Il tubo viene fatto passare attraverso il naso piuttosto che attraverso la bocca, soprattutto perché può essere guidato più facilmente fino all’esofago. Inoltre, il passaggio del tubo attraverso il naso è meno irritante ed è meno probabile che stimoli la tosse. Si può determinare la presenza di sangue nello stomaco o analizzare le secrezioni gastriche per valutare l’acidità, il contenuto di enzimi o altre caratteristiche. In caso di avvelenamento, il contenuto dello stomaco può essere analizzato per identificare il veleno. In alcuni casi, il tubo viene lasciato in sede, in modo tale da prelevare campioni per diverse ore.

L’intubazione nasogastrica può essere utilizzata anche per trattare particolari condizioni. Ad esempio, è possibile aspirare veleni o neutralizzarli con carbone attivo, o somministrare cibi liquidi a pazienti che non riescono a deglutire.

A volte la sonda nasogastrica viene utilizzata per aspirare in modo continuo il contenuto gastrico. Di solito, all’estremità del tubo si attacca un dispositivo di aspirazione, che rimuove gas e fluidi dallo stomaco. Questo contribuisce a mitigare la pressione in caso di ostruzione dell’apparato digerente o quando quest’ultimo non funziona correttamente. Questo tipo di tubo viene di solito utilizzato dopo un intervento chirurgico sull’addome, fino alla ripresa della normale funzionalità dell’apparato digerente.

Nell’intubazione nasoenterica, si inserisce nel naso un tubo più lungo che viene spinto attraverso lo stomaco fino all’intestino tenue. Questa procedura può essere utilizzata per prelevare un campione del contenuto intestinale, per aspirare in modo continuativo i fluidi o per somministrare cibo ( Alimentazione con sondino).

Le complicanze dell’intubazione naso-gastrica sono relativamente rare e comprendono traumi a naso, gola o tratto digerente. Molto raramente causa perforazioni.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come funziona l’esofago
Video
Come funziona l’esofago
Il cibo assunto passa nella faringe (gola) e attraverso lo sfintere esofageo superiore nell’esofago...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Intestino tenue
Modello 3D
Intestino tenue

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE