Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Malattia

Camomilla

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima revisione/verifica completa gen 2022| Ultima modifica dei contenuti gen 2022
per accedere alla Versione per i professionisti

Cos’è la camomilla?

La camomilla appartiene a una famiglia di piante simili alle margherite. I principi attivi della camomilla sono l’olio essenziale bisabololo e i fitonutrienti detti flavonoidi.

  • Il fiore della camomilla viene essiccato e usato come tisana o in capsule oppure viene applicato a livello topico come estratto.

  • Delle molte specie di camomilla, solo 2 sono solitamente utilizzate negli integratori alimentari: La camomilla comune e la camomilla romana.

  • La camomilla viene spesso consumata sotto forma di tisana per ridurre l’ansia.

Quali sono le presunte proprietà della camomilla?

Le persone applicano un impacco di estratto di camomilla per lenire la pelle irritata (ad esempio da eczema Dermatite atopica (eczema) La dermatite atopica (comunemente detta eczema) è un’infiammazione cronica pruriginosa dello strato superficiale della cute, che spesso si sviluppa nelle persone affette da febbre da fieno o... maggiori informazioni Dermatite atopica (eczema) , edera velenosa, eruzione cutanea da pannolino e varicella), trattare le infezioni dell’orecchio e degli occhi e alleviare il dolore a stomaco, schiena o muscoli.

I sostenitori dicono inoltre che la camomilla aiuta a prevenire i tumori e le cardiopatie.

La camomilla funziona?

Le evidenze scientifiche a sostegno di qualsiasi uso della camomilla sono deboli. Tuttavia, alcune dimostrano che la camomilla può avere un piccolo effetto nel migliorare la qualità del sonno ed aiutare ad alleviare ansia e depressione.

Quali sono i possibili effetti collaterali della camomilla?

Generalmente la camomilla è considerata sicura. L’effetto collaterale più probabile è una reazione allergica, soprattutto nei soggetti allergici all’ambrosia o al girasole. Le reazioni allergiche possono includere irritazione cutanea, prurito oculare, starnuti e rinorrea. Molto raramente si sviluppa una reazione allergica grave e potenzialmente letale (anafilassi).

Quali interazioni farmacologiche si verificano con la camomilla?

La camomilla può ridurre l’assorbimento dei farmaci assunti per via orale. La camomilla può anche potenziare gli effetti dei farmaci di prevenzione della trombosi (anticoagulanti) e dei sedativi (compreso l’alcol), e ridurre l’assorbimento degli integratori di ferro. La camomilla potrebbe interferire con gli effetti del tamoxifene, della terapia ormonale sostitutiva e dei contraccettivi orali contenenti estrogeni.

Raccomandazioni

La camomilla può aiutare ad alleviare i sintomi di ansia e depressione e a migliorare la qualità del sonno, ma gli effetti sono probabilmente di scarsa entità. Sembra che la camomilla sia ragionevolmente sicura.

I soggetti che assumono anticoagulanti (come warfarin), sedativi (compreso l’alcol), integratori di ferro, tamoxifene, terapia ormonale sostitutiva e contraccettivi orali contenenti estrogeni devono consultare il proprio medico prima di prendere la camomilla.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
PARTE SUPERIORE