Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Crampi da calore

Di

David Tanen

, MD, David Geffen School of Medicine at UCLA

Ultima modifica dei contenuti giu 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

I crampi da calore sono dolorosi crampi muscolari spasmodici che di solito si verificano nei muscoli che hanno lavorato pesantemente in ambienti caldi e umidi.

Sebbene l'esercizio possa indurre crampi anche durante la stagione fredda, tuttavia in questo caso i crampi non sono correlati al calore, ma verosimilmente riflettono la mancanza di allenamento. Al contrario, i crampi da calore si possono manifestare in soggetti fisicamente allenati che sudano copiosamente e reintegrano l'acqua eliminata ma non i sali, sviluppando quindi iponatriemia. L'insorgenza di crampi da calore è frequente tra le seguenti categorie di soggetti:

  • Lavoratori manuali (p. es., personale di sala macchine, lavoratori di acciaierie, conciatetti, minatori)

  • Allievi ufficiali

  • Atleti

I crampi muscolari si manifestano bruscamente e solitamente interessano i muscoli delle estremità. I crampi possono iniziare durante o dopo l'esercizio. Il dolore intenso con spasmo carpo-podalico può inabilitare mani e piedi. La temperatura corporea è normale e altri reperti sono trascurabili. Il crampo di solito ha una durata variabile, da minuti a ore. La diagnosi viene posta in base all'anamnesi e alla valutazione clinica.

Trattamento

I crampi possono essere risolti immediatamente mediante un energico allungamento passivo del muscolo coinvolto (p. es., il movimento di dorsiflessione della caviglia in caso di un crampo al polpaccio). Il paziente deve riposare in un ambiente fresco. Vanno reintegrati fluidi ed elettroliti per via orale (circa 1-2 L di acqua contenente 10 g [2 cucchiaini] di sale o una quantità adeguata di una bevanda commerciale per sportivi) o, per un sollievo più rapido o quando il reintegro orale non è possibile, per via EV (1-2 L di soluzione fisiologica allo 0,9%). Un adeguato condizionamento ambientale, l'acclimatazione e l'appropriato trattamento del bilancio salino concorrono alla prevenzione dei crampi.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire una toracostomia con ago
Video
Come eseguire una toracostomia con ago
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema del tessuto connettivo
Modello 3D
Sistema del tessuto connettivo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE