Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Panoramica sui tumori in età pediatrica

Di

Renee Gresh

, Nemours A.I. duPont Hospital for Children

Ultima modifica dei contenuti lug 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

I tumori in età pediatrica sono relativamente rari, ogni anno vengono descritti circa 13 500 nuovi casi in bambini da 0 a 14 anni, con circa 1500 decessi. Nella popolazione adulta ogni anno vengono descritti 1,4 milioni di nuovi casi e 575 000 decessi. Tuttavia, il cancro è la 2a causa principale di morte tra i bambini dopo i traumi.

I tumori pediatrici possono anche comprendere quelli che insorgono negli adulti. La leucemia è di gran lunga il più frequente, rappresentando circa il 33% dei tumori infantili; i tumori cerebrali rappresentano circa il 25%, i linfomi rappresentano circa l'8%, e alcuni tumori ossei (osteosarcoma e sarcoma di Ewing, vedi Tumori primari maligni delle ossa) rappresentano circa il 4%.

I tumori che sono esclusivi per i bambini comprendono

Attualmente, si stima che ci siano 350 000 adulti sopravvissuti al cancro infantile negli Stati Uniti. I bambini che sopravvivono a un tumore hanno in prospettiva più anni rispetto agli adulti di sviluppare conseguenze a lungo termine della chemioterapia e della radioterapia, che comprendono

  • Infertilità

  • Scarso accrescimento

  • Cardiopatia

  • Tumori secondari (3-12% dei sopravvissuti)

  • Effetti psicosociali

Linee guida sullo screening e la gestione delle conseguenze a lungo termine sono disponibili presso il Children's Oncology Group.

A causa delle gravi conseguenze e della complessità del trattamento, i bambini affetti da neoplasia vengono trattati meglio in centri con esperienza in tumori infantili.

Il trattamento del cancro infantile dipende dal tipo di cancro e dallo stadio. Trattamenti comuni comprendono chemioterapia, chirurgia, radioterapia e trapianto di cellule staminali. L'immunoterapia è un nuovo tipo di trattamento che aiuta il sistema immunitario della persona ad attaccare il cancro, e può essere utile per alcuni tumori infantili. I diversi tipi di immunoterapia comprendono gli anticorpi monoclonali, la terapia con virus oncolitico, i vaccini contro il cancro, la terapia con cellule T con recettore chimerico dell'antigene (terapia CAR T) e linfociti bispecifici T-engager. L'FDA (U.S. Food and Drug Administration) ha recentemente approvato l'uso della terapia CD19 CAR T per la leucemia linfoblastica acuta pediatrica pre-B.

L'impatto di una diagnosi di neoplasia e l'intensità del trattamento sono opprimenti per il bambino e la famiglia. È difficile per il bambino mantenere un senso di normalità, soprattutto considerata la necessità di ospedalizzazioni frequenti, visite ambulatoriali e procedure potenzialmente dolorose. È tipico riscontrare in questi casi una tensione opprimente, poiché i genitori si sforzano per continuare a lavorare, prestare attenzioni agli altri figli, e tuttavia assistere alle molteplici esigenze del bambino malato. La situazione è ancora più difficile quando il bambino è seguito in un centro specializzato lontano da casa.

Per ulteriori informazioni

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE