Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Otite media (secretiva)

(Otite media sierosa)

Di

Richard T. Miyamoto

, MD, MS, Indiana University School of Medicine

Ultima modifica dei contenuti mar 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

L'otite media secretiva consiste nella presenza di un versamento nell'orecchio medio in assenza di infezione, dovuta all'incompleta risoluzione di un'otite media acuta o all'ostruzione della tuba di Eustachio. I sintomi comprendono ipoacusia e sensazione di pienezza o pressione auricolare. La diagnosi si basa sull'aspetto della membrana timpanica e a volte sulla timpanometria. La maggior parte dei pazienti guarisce in 2-3 settimane. La miringotomia, in genere associata al posizionamento di un drenaggio transtimpanico, è indicata qualora non si riscontri un miglioramento entro 1-3 mesi. Antibiotici e decongestionanti non sono di alcuna utilità.

In condizioni fisiologiche, l'orecchio medio è areato 3-4 volte/min dall'apertura della tuba di Eustachio durante gli atti di deglutizione, e l'ossigeno viene assorbito nel sangue dei capillari della mucosa che riveste l'orecchio medio. Se la pervietà della tuba di Eustachio è compromessa si sviluppa una pressione relativa negativa nell'orecchio medio che può portare alla comparsa di un accumulo di liquidi. Questo versamento è causa di ipoacusia.

Nei bambini l'otite media secretiva è una conseguenza frequente dell'otite media acuta (spesso riscontrata in occasione dei controlli otoscopici) e può persistere per settimane o mesi. In altri casi, l'ostruzione della tuba di Eustachio può essere conseguente a processi infiammatori della rinofaringe, allergie, ipertrofia del tessuto adenoideo o del tessuto linfatico attorno al torus della tuba di Eustachio e nella fossetta di Rosenmüller, tumori benigni o maligni. Il versamento può essere sterile o (eventualità più comune) contenere batteri patogeni aggregati in biofilm, benché non siano rilevabili segni di infiammazione.

Sintomatologia

I pazienti possono non riferire alcun sintomo, ma alcuni di essi (o i loro familiari) notano un calo dell'udito. I pazienti possono avvertire una sensazione di pienezza, pressione o crepitio auricolare durante la deglutizione. Raramente è presente otalgia.

La membrana timpanica può subire diverse alterazioni quali comparsa di un aspetto ambrato o grigio, alterazione del triangolo luminoso, retrazione da lieve a grave e accentuazione delle strutture anatomiche. La mobilità della membrana timpanica all'insufflazione di aria può essere assente. Attraverso la membrana timpanica possono essere visibili per trasparenza livelli idro-aerei o bolle d'aria.

Diagnosi

  • Esame con otoscopia pneumatica

  • Timpanometria

  • Esame rinofaringeo

La diagnosi di otite media secretiva è clinica e utilizza l'otoscopia pneumatica, in cui un insufflatore attaccato alla testa dell'otoscopio viene utilizzato per spostare la membrana timpanica (il liquido nell'orecchio medio, una perforazione o una timpanosclerosi inibiscono questo movimento). La timpanometria può essere utile per confermare il versamento nell'orecchio medio (ossia, mostrando la perdita di mobilità della membrana timpanica).

I pazienti adolescenti e adulti devono essere sottoposti a esplorazione del rinofaringe per escludere la presenza di neoplasie benigne o maligne. La malignità rinofaringea deve particolarmente sospettarsi nei casi di otite media secretiva unilaterale. Se la malignità è sospettata o dimostrata dalla biopsia, devono essere eseguiti studi di imaging.

Trattamento

  • Osservazione

  • Miringotomia e posizionamento di drenaggio transtimpanico se mancata risoluzione

  • Adenoidectomia in casi selezionati se recidiva nel corso dell'infanzia

Per la maggior parte dei pazienti è sufficiente la vigile attesa (watchful waiting) e verificare la risoluzione spontanea. Antibiotici e decongestionanti non sono di alcuna utilità. Antistaminici e corticosteroidi topici possono essere utili in pazienti nei quali una concausa allergica sia evidente.

In assenza di miglioramento in 1-3 mesi si può eseguire una miringotomia con paracentesi timpanica e posizionamento di drenaggio transtimpanico. Ciò consente di areare l'orecchio medio e migliorare temporaneamente l'ostruzione della tuba di Eustachio, indipendentemente dalla causa. I tubi timpanostomici possono essere posizionati per correggere un'ipoacusia trasmissiva persistente dovuta a liquido nell'orecchio medio che non si risolve. I tubi timpanostomici possono aiutare a prevenire le recidive di otite media acuta e otite media secretiva.

Occasionalmente, l'orecchio medio viene transitoriamente areato tramite le manovre di Valsalva o di Politzer. Per eseguire la manovra di Valsalva i pazienti, a bocca chiusa, provano a espirare forzatamente nelle narici mantenute chiuse con le dita (ossia, stappare l'orecchio). Nella manovra di Politzer, il medico, mediante una speciale siringa (insufflatore dell'orecchio medio), insuffla aria in una delle narici del paziente, tappando l'altra con le dita, mentre quest'ultimo deglutisce. Questa manovra fa penetrare forzatamente l'aria nella tuba di Eustachio e nell'orecchio medio. Queste procedure sono da proscrivere in presenza di rinite o rinorrea.

Un'otite media secretiva persistente o ricorrente può richiedere il trattamento della patologia rinofaringea eventualmente presente. Nei bambini, in particolare negli adolescenti, un angiofibroma nasofaringeo deve essere escluso e, negli adulti, deve essere escluso il carcinoma nasofaringeo. I bambini possono migliorare in seguito ad adenoidectomia che preveda la rimozione della massa adenoidea centrale e degli aggregati linfoidi attorno al torus della tuba di Eustachio e nella fossetta di Rosenmüller. Le riniti, le sinusiti e le rinofaringiti da causa batterica devono essere trattate con terapia antibiotica. Bisognerebbe eliminare gli allergeni noti dall'ambiente di vita del paziente e istituire immunoterapia. I bambini sensibili, con ipoacusia prolungata da otite sierosa di vecchia data, possono richiedere una terapia appropriata per assicurare il normale sviluppo del linguaggio.

Poiché i cambiamenti di pressione ambientale possono causare barotrauma doloroso, immersioni subacquee e viaggi aerei devono essere evitati o ritardati quando possibile. Se il viaggio aereo non può essere evitato, masticare cibo o bere (p. es., da un biberon) può essere d'aiuto nei bambini piccoli. Una manovra di Valsalva o di Politzer può aiutare i bambini più grandi e gli adulti.

Punti chiave

  • L'otite media secretiva è una fuoriuscita non infiammatoria di liquido dall'orecchio medio di solito a seguito di otite media acuta.

  • La diagnosi è clinica; i pazienti adolescenti e adulti devono essere sottoposti ad esplorazione del rinofaringe e qualche volta a studi di imaging per escludere la presenza di neoplasie benigne o maligne.

  • Antibiotici e decongestionanti non sono di alcuna utilità.

  • Possono essere necessari la miringotomia e il posizionamento di drenaggio transtimpanico, se in 1-3 mesi non vi è una risoluzione.

  • I bambini possono richiedere una terapia appropriata per assicurare il normale sviluppo del linguaggio.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE