Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Mirtillo rosso

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima modifica dei contenuti ott 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

I mirtilli sono frutti che possono essere consumati interi o trasformati in prodotti alimentari come gelatine e succhi di frutta.

Presunti effetti

Le persone il più delle volte assumono mirtilli per aiutare a prevenire e alleviare i sintomi delle infezioni delle vie urinarie. L'efficacia dei mirtilli nella prevenzione delle infezioni delle vie urinarie non è stata confermata. Il succo di mirtillo naturale e non processato contiene antocianidine, che impediscono l'attacco dell'Escherichia coli alla parete delle vie urinarie.

Alcune persone consumano succo di mirtillo per ridurre la febbre e trattare alcuni tipi di cancro; tuttavia, non vi è alcuna prova scientifica che il mirtillo sia efficace per questi usi.

Evidenze

Nel 1966 è stato pubblicato (1) il primo studio clinico, non controllato, che valutava gli effetti positivi del succo di mirtillo nella prevenzione delle infezioni del tratto urinario. Da quel momento sono stati eseguiti numerosi studi valutando diverse popolazioni, la gravità delle condizioni mediche, i dosaggi, il tempo, e la formulazione farmaceutica dell'integratore sia in succo sia in estratti in capsula/pastiglia.

Gran parte delle prove suggeriscono che il succo di mirtillo o l'estratto possano avere un piccolo, ma significativo effetto sulla prevenzione delle infezioni delle vie urinarie per oltre 12 mesi, ma che la supplementazione non sia in grado di trattare le infezioni delle vie urinarie (2). Tuttavia, una review su Cochrane del 2012 su 24 studi (4473 partecipanti) ha messo un po' in dubbio l'efficacia del supplemento, tuttavia con l'integrazione vi era una minore tendenza verso le infezioni del tratto urinario, ma il risultato non era statisticamente significativo (3). Una meta-analisi del 2017 di 28 studi (4947 partecipanti) include studi più recenti e ha rilevato che le infezioni del tratto urinario sono diminuite in modo significativo del 33% (4). La standardizzazione dei prodotti di mirtilli può aiutare a chiarire i risultati e a risolvere la discrepanza. Le differenze fisiologiche del tratto urinario e la corretta igiene degli individui di sesso femminile studiati potrebbero ulteriormente contribuire alla variabilità della risposta.

Effetti avversi

Non sono noti effetti avversi. Tuttavia, poiché il succo di mirtillo è molto zuccherato per compensarne il sapore aspro, i diabetici non ne devono consumare a meno che non sia addolcito artificialmente. Poiché il mirtillo aumenta l'acidità urinaria, può promuovere la formazione di calcoli nei pazienti con calcoli renali di acido urico.

Interazioni farmacologiche

I prodotti contenenti mirtilli possono aumentare gli effetti del warfarin.

Riferimenti bibliografici riguardanti il mirtillo

  • Papas PN, Brusch CA, Ceresia GC: Cranberry juice in the treatment of urinary tract infections. Southwest Med 47(1):17-20, 1966.

  • Jepson RG, Craig JC: A systematic review of the evidence for cranberries and blueberries in UTI prevention. Mol Nutr Food Res 51(6): 738-745, 2007. doi: 10.1002/mnfr.200600275.

  • Jepson RG, Williams G, Craig JC: Cranberries for preventing urinary tract infections. Cochrane Database Syst Rev 10:CD001321, 2012. doi: 10.1002/14651858.CD001321.pub5.

  • Luís Â, Domingues F, Pereira L: Can cranberries contribute to reduce the incidence of urinary tract infections? A systematic review with meta-analysis and trial sequential analysis of clinical trials. J Urol 198(3):614-621, 2017. doi: 10.1016/j.juro.2017.03.078.

Per ulteriori informazioni

  • NIH National Center for Complementary and Integrative Health: Cranberry

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come adattare e utilizzare le stampelle
Video
Come adattare e utilizzare le stampelle

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE