Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Metilenediossimetanfetamina (MDMA)

(Ecstasy)

Di

Gerald F. O’Malley

, DO,

  • Director, Division of Toxicology
  • Grand Strand Regional Medical Center
  • Professor
  • Sidney Kimmel School of Medicine, Thomas Jefferson University Hospital
;


Rika O’Malley

, MD,

  • Assistant Residency Program Director, Department of Emergency Medicine
  • Albert Einstein Medical Center

Ultima modifica dei contenuti mar 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

La MDMA (3,4-metilenediossimetanfetamina) è un analogo delle anfetamine con effetti stimolanti e allucinogeni.

(Vedi anche Amfetamine.)

La MDMA agisce principalmente sui neuroni che producono e rilasciano serotonina, ma agisce anche sui neuroni dopaminergici. La MDMA solitamente è assunta sotto forma di pillole; gli effetti iniziano da 30 a 60 minuti dopo l'ingestione e durano tipicamente 4-6 h. La MDMA è spesso adoperata in discoteche, concerti e rave.

Sintomatologia

La MDMA provoca uno stato di eccitazione e disinibizione e accentua le sensazioni fisiche, l'empatia e la sensazione di vicinanza interpersonale. Gli effetti tossici sono simili a quelli delle altre anfetamine ma sono meno comuni, forse perché l'uso più comune è quello intermittente. Tuttavia, anche con l'uso occasionale, possono verificarsi problemi significativi quali l'ipertermia e l'iponatriemia con meccanismo mediato a livello centrale. Gli effetti dell'uso intermittente e occasionale sono incerti. Raramente si verifica insufficienza epatica fulminante.

L'uso cronico e ripetuto può determinare problemi simili a quelli delle anfetamine, tra cui la dipendenza. Alcuni consumatori sviluppano una psicosi paranoidea. Anche il declino cognitivo si può verificare con un uso ripetuto e frequente.

Diagnosi

  • Valutazione clinica

La MDMA può non essere rilevata dagli screening tossicologici immunochimici effettuati di routine sulle urine.

Trattamento

  • Trattamento sintomatico per tossicità acuta e dipendenza

Il trattamento della tossicità acuta e della dipendenza è simile al trattamento per le anfetamine, sebbene il trattamento per l'overdose acuta sia meno spesso necessario.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE