Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Cannabinoidi, sintetici

Di

Gerald F. O’Malley

, DO, Grand Strand Regional Medical Center;


Rika O’Malley

, MD, Grand Strand Medical Center

Ultima modifica dei contenuti mag 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

I cannabinoidi sintetici sono farmaci artificiali agonisti del recettore tetraidrocannabinolo. Essi sono in genere applicati a materiale vegetale essiccato e affumicato.

Il tetraidrocannabinolo è l'ingrediente attivo primario nella marijuana Marijuana (cannabis) La marijuana è un euforizzante che può causare sedazione o disforia in alcuni consumatori. Con l'uso cronico può svilupparsi dipendenza psicologica, ma solo una lievissima... maggiori informazioni (cannabis). Ci sono molte famiglie chimiche di cannabinoidi sintetici, tra cui HU-210, JWH-073, JWH-018, JWH-200, AM-2201, UR-144, e XLR-11; i nuovi composti vengono segnalati regolarmente.

Gli effetti variano notevolmente a seconda dello specifico cannabinoide, e molti degli effetti acuti e cronici rimangono sconosciuti. Tuttavia, la stimolazione del recettore tetraidrocannabinolo provoca l'alterazione dello stato mentale con agitazione, allucinazioni e psicosi (che può essere irreversibile). Gli effetti cardiovascolari comprendono ipertensione, tachicardia e infarto miocardico Panoramica sulle sindromi coronariche acute Le sindromi coronariche acute sono la conseguenza di un'ostruzione acuta di un'arteria coronaria. Le conseguenze dipendono dal grado di ostruzione e dalla localizzazione e variano dall'... maggiori informazioni . Gli effetti neurologici comprendono convulsioni e offuscamento della vista. Gli altri effetti riportati comprendono vomito, ipertermia, rabdomiolisi e insufficienza renale.

Sintomatologia

I pazienti che assumono cannabinoidi sintetici possono presentare grave agitazione, allucinazioni, tachicardia, ipertensione, sudorazione e convulsioni.

Diagnosi

  • Valutazione clinica

I cannabinoidi sintetici non vengono rilevati dagli screening urinari di routine.

I pazienti con grave intossicazione acuta devono in genere eseguire esami del sangue (emocromo con formula, elettroliti, azoto ureico nel sangue, creatinina, creatinchinasi [CK]), test delle urine per mioglobinuria, ed ECG.

Trattamento

  • Sedazione EV con benzodiazepine

Per i pazienti che prendono cannabinoidi sintetici, la sedazione con benzodiazepine EV, fluidi EV e la terapia di supporto sono in genere sufficienti. I pazienti con ipertermia, tachicardia persistente o agitazione ed elevata creatinina sierica devono essere ricoverati per un ulteriore monitoraggio per la rabdomiolisi e per il danno cardiaco e renale.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
PARTE SUPERIORE