Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Accesso d’ira

Di

Stephen Brian Sulkes

, MD, Golisano Children’s Hospital at Strong, University of Rochester School of Medicine and Dentistry

Ultima revisione/verifica completa mar 2020| Ultima modifica dei contenuti mar 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

Gli accessi d’ira sono reazioni emotive violente, spesso in risposta a frustrazione.

  • Frustrazione, stanchezza e fame sono le cause più comuni.

  • Durante un accesso d’ira, i bambini possono gridare, piangere, dimenarsi, rotolarsi sul pavimento, lanciare oggetti e battere i piedi.

  • Se distrarli non aiuta, può essere necessario togliere il bambino dalla particolare situazione.

Gli accessi d’ira sono comuni nell’infanzia. Solitamente compaiono verso la fine del primo anno d’età, sono più comuni a 2-4 anni e si manifestano raramente dopo i 5 anni. Se gli accessi d’ira sono frequenti dopo i 5 anni, possono persistere per tutta l’infanzia.

Le cause comprendono: frustrazione, stanchezza e fame. I bambini possono anche avere accessi d’ira per attirare l’attenzione, per ottenere il consenso dei genitori alle proprie richieste o per evitare di fare qualcosa. Spesso i genitori colpevolizzano sé stessi (perché pensano di essere genitori inadeguati) quando in realtà la causa del problema è legata a un insieme di fattori: personalità del bambino, circostanze immediate e normale sviluppo comportamentale. Un problema sottostante, di carattere fisico, mentale o sociale, raramente può essere la causa degli accessi d’ira ed è più probabile che lo sia se un episodio perdura per più di 15 minuti oppure se gli accessi d’ira si verificano più volte al giorno.

Durante un accesso d’ira, il bambino urla, grida, piange, si dimena, si rotola sul pavimento, batte i piedi e lancia oggetti. Alcuni comportamenti sono rabbiosi e potenzialmente pericolosi. Il bambino può diventare rosso in viso e tirare pugni o calci. Alcuni bambini trattengono volontariamente il fiato per alcuni secondi, quindi ricominciano a respirare normalmente (a differenza delle brevi apnee Episodi di apnea L’apnea è un episodio in cui il bambino smette involontariamente di respirare e perde conoscenza per un breve periodo, subito dopo un evento spaventoso o emotivamente sconvolgente oppure dopo... maggiori informazioni , che possono a loro volta verificarsi dopo accessi d’ira o crisi di pianto causate da frustrazione).

Trattamento

  • Distrazione

  • Rimozione dalla situazione

Sebbene molti bambini riescano a calmarsi da soli e a controllare la propria ira dopo qualche minuto se posti in un contesto sicuro nel quale poterlo fare (per esempio, un time-out Tecnica del time-out Crescendo, i bambini acquisiscono diverse capacità. Alcune, come il controllo delle urine e delle feci, dipendono soprattutto dal livello di maturazione del sistema nervoso. Altre, come il comportamento... maggiori informazioni ), altri bambini hanno difficoltà a controllare l’ira da soli. In molti casi, affrontare la causa dell’accesso d’ira riesce solo a prolungarlo. Di conseguenza, è preferibile distrarre il bambino facendolo concentrare su qualcos’altro. Può aiutare rimuoverlo fisicamente dalla situazione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Vaccinazioni infantili
Quale dei seguenti è un altro termine per la vaccinazione?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE