Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Angiomi stellati

(Nevus araneus; spider nevus; ragno vascolare)

Di

Denise M. Aaron

, MD, Dartmouth Geisel School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa set 2020| Ultima modifica dei contenuti set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

Gli angiomi stellati sono piccole macchie color rosso rubino, costituite da un vaso sanguigno centrale dilatato circondato da capillari (i vasi sanguigni più piccoli) più sottili, anch’essi dilatati, simili alle zampe di un ragno.

Gli angiomi stellati sul viso compaiono comunemente negli individui di pelle chiara e possono comparire nei bambini. Nella maggior parte dei casi, non si conoscono le cause, ma spesso si sviluppano in numero elevato in persone affette da cirrosi Cirrosi epatica La cirrosi è un diffuso sovvertimento della struttura interna del fegato che si verifica quando una grande quantità di tessuto epatico normale viene sostituito in modo permanente da... maggiori informazioni Cirrosi epatica e in molte donne in gravidanza oppure che assumono contraccettivi orali. Gli angiomi stellati non sono presenti alla nascita.

Solitamente hanno una larghezza di circa 0,5 centimetri. Non sono dannosi e non causano sintomi, ma possono creare problemi estetici. Gli angiomi stellati che si sviluppano durante la gravidanza o durante l’assunzione di contraccettivi orali spesso scompaiono spontaneamente dopo 6-9 mesi dal parto o dalla sospensione dei contraccettivi orali.

Il trattamento degli angiomi stellati generalmente non è necessario, ma se si desidera effettuarlo per motivi estetici, il medico può distruggere la porzione centrale del vaso con laserterapia Utilizzo del laser nel trattamento dei problemi cutanei Utilizzo del laser nel trattamento dei problemi cutanei o con un ago elettrico (elettrodissecazione).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE