Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Eritrasma

Di

Wingfield E. Rehmus

, MD, MPH, University of British Columbia

Ultima revisione/verifica completa apr 2021| Ultima modifica dei contenuti apr 2021
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’eritrasma è un’infezione degli strati superficiali della cute, causata dal batterio Corynebacterium minutissimum.

L’eritrasma è più comune nei piedi, dove causa desquamazione, spaccature e lacerazione della pelle, tra le ultime due dita del piede. Questa infezione è anche comune nell’inguine, dove causa chiazze di forma irregolare e di colore rosa o marrone e desquamazione fine, soprattutto quando le cosce toccano lo scroto (negli uomini). Le ascelle, le pliche cutanee sotto le mammelle o sull’addome e l’area immediatamente anteriore all’ano (perineo) sono soggette a questa infezione, soprattutto tra i diabetici e le donne di mezza età obese. In alcune persone, l’infezione si propaga al tronco e alla regione anale.

Diagnosi

  • Valutazione medica

Sebbene l’eritrasma possa essere confuso con un’infezione micotica, i medici possono diagnosticarlo facilmente in quanto sotto la luce ultravioletta la cute infettata dal Corynebacterium assume un colore rosso corallo.

Trattamento

  • Antibiotici per via orale o topica

Un antibiotico somministrato per via orale, come la claritromicina, può eliminare l’infezione. Anche saponi antibatterici, come la clorexidina, possono risultare utili.

Inoltre, sono efficaci farmaci come l’eritromicina, la clindamicina, la mupirocina o il perossido di benzoile applicati direttamente sull’area infetta (per via topica).

Le creme antimicotiche, come il miconazolo, possono aiutare se è presente nell’area interessata anche un lievito o fungo.

L’eritrasma può ripresentarsi e in tal caso è necessario un secondo ciclo di trattamento.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Metti alla prova la tua conoscenza
Emangiomi
Quale delle seguenti affermazioni riguardo agli emangiomi è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE