Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

diabete

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Cos’è il diabete?

Il diabete è una malattia in cui i livelli di zucchero (glucosio) nel sangue sono troppo elevati.

Il diabete insorge se il modo in cui l’organismo controlla normalmente lo zucchero nel sangue non funziona bene.

  • Esistono 2 tipi di diabete: tipo 1 e tipo 2

  • I soggetti con diabete di tipo 1 devono sottoporsi a iniezioni di insulina (il tipo 1 viene definito talvolta diabete insulino-dipendente)

  • Alcuni soggetti con diabete di tipo 2 devono assumere insulina, ma molti possono semplicemente assumere pillole e modificare la dieta

  • Entrambi i tipi di diabete possono causare problemi seri a lungo termine, come attacchi cardiaci e ictus

  • Non esiste una cura per il diabete, ma è possibile controllarlo assumendo insulina o altri farmaci e cambiando l’alimentazione

Cos’è lo zucchero nel sangue?

Lo zucchero nel sangue è:

  • La principale fonte d’energia dell’organismo

Lo zucchero nel sangue non proviene solo da quello presente nelle bevande o da quello aggiunto al cibo. Lo zucchero nel sangue proviene da qualsiasi tipo di alimento, come:

  • Pane

  • Frutta

  • Pasta

  • Patate

Questi e molti altri alimenti contengono carboidrati. L’organismo trasforma i carboidrati in zucchero nel sangue.

In che modo l’organismo controlla lo zucchero nel sangue?

L’organismo controlla la quantità di zucchero che dal sangue passa alle cellule dell’organismo utilizzando:

  • Insulina

L’insulina è un ormone che l’organismo produce nel pancreas. Il pancreas è un organo situato nell’addome, dietro allo stomaco.

Dopo aver mangiato, l’organismo assorbe il cibo e lo zucchero nel sangue aumenta. Il pancreas rileva la maggiore quantità di zucchero nel sangue e inizia a produrre insulina. L’insulina indica alle cellule dell’organismo di assimilare lo zucchero dal sangue. Quando lo zucchero nel sangue è al livello giusto, il pancreas interrompe la produzione di insulina.

Quali sono le cause del diabete?

Il diabete indica un problema con l’insulina.

Esistono 2 tipi principali di diabete:

  • Nel diabete di tipo 1, il pancreas non produce insulina perché le cellule che la producono sono state distrutte

  • Nel diabete di tipo 2, il pancreas produce insulina a sufficienza, ma le cellule dell’organismo non rispondono all’insulina come dovrebbero

Mangiare cibi zuccherati non provoca il diabete. Tuttavia, mangiarne in misura tale da diventare molto sovrappeso può provocare il diabete di tipo 2.

Di solito, il diabete di tipo 1 insorge prima dei 30 anni, generalmente nei bambini e negli adolescenti.

Il diabete di tipo 2 può insorgere a qualsiasi età ma è più comune nei soggetti che:

  • Sono in sovrappeso o obesi

  • Hanno almeno 30 anni

  • Hanno determinate origini etniche o razziali (negli Stati Uniti: neri, asiatici, indiani americani o ispanici presentano il diabete con maggiore frequenza rispetto ai bianchi)

  • Hanno familiari con diabete di tipo 2

Alcune donne contraggono il diabete di tipo 2 in gravidanza. Questo viene definito diabete gestazionale.

Quali sono i sintomi del diabete?

I sintomi del diabete di tipo 1 insorgono spesso all’improvviso. È possibile:

  • Urinare moltissimo

  • Avere molta sete e bere molto

  • Avere mal di pancia (in particolare i bambini)

  • Mangiare più di quanto si farebbe di solito ma continuare a perdere peso

  • Avere la vista offuscata

  • Avvertire sonnolenza o nausea

A volte insorge un problema pericoloso definito chetoacidosi diabetica. Ha inizio all’improvviso e può essere il primo segno di diabete nei bambini. In caso di chetoacidosi diabetica, è possibile:

  • Avere il respiro dall’odore fruttato, simile al solvente per togliere lo smalto alle unghie

  • Respirare profondamente e molto rapidamente

  • Avvertire nausea e vomitare

  • Avvertire una sensazione generalizzata di debolezza e stanchezza

I sintomi del diabete di tipo 2 possono insorgere lentamente. È possibile non avere alcun sintomo per molti anni. Quando i sintomi hanno inizio, è possibile notare di:

  • Urinare più spesso e in grandi quantità

  • Bere molta più acqua

Questi sintomi peggiorano nell’arco di settimane o mesi. Inoltre, è possibile:

  • Avvertire una sensazione generalizzata di forte debolezza e stanchezza

  • Avere la vista offuscata

  • Disidratarsi (non avere acqua sufficiente nell’organismo)

Quali sono le complicanze del diabete?

Se lo zucchero nel sangue resta elevato per molto tempo, può causare molti problemi. La maggior parte dei problemi insorge perché il diabete causa un’ostruzione dei vasi sanguigni. I vasi sanguigni ostruiti non consentono agli organi di ricevere sangue a sufficienza. Quindi, possono manifestarsi:

In che modo il medico può stabilire se si ha il diabete?

Il medico eseguirà delle analisi del sangue per controllare:

  • Livelli di zucchero nel sangue (glicemia)

Di solito, il medico effettua la misurazione dei livelli di zucchero nel sangue di prima mattina e a digiuno. Questa viene definita glicemia a digiuno. È necessario misurare la glicemia a digiuno perché nel resto della giornata lo zucchero nel sangue può aumentare o diminuire in base a ciò che si mangia.

Livelli di glicemia a digiuno:

  • Meno di 100 è nella norma

  • Da 100 a 125, si è a rischio di diabete

  • Da 126 in su si è affetti da diabete

Un altro possibile esame è:

  • Emoglobina A1C

L’emoglobina è una sostanza presente all’interno dei globuli rossi che trasporta l’ossigeno nel sangue. Lo zucchero nel sangue si fissa all’emoglobina e forma l’emoglobina A1C.

  • Maggiore è il livello di zucchero nel sangue, maggiore è la quantità presente di emoglobina A1C

Dal momento che l’emoglobina A1C dura a lungo, la quantità di questa sostanza nel sangue varia lentamente. Quindi, il livello di emoglobina A1C indica al medico i livelli di zucchero nel sangue degli ultimi 2-3 mesi. I soggetti con un livello di emoglobina A1C superiore al 6,5% hanno il diabete.

Come si cura il diabete?

Dal diabete non si guarisce. Lo scopo del trattamento è quello di mantenere la glicemia il più vicino possibile alla norma.

  • Più vengono tenuti sotto controllo i livelli glicemici, minore è la probabilità di avere complicanze

Il trattamento del diabete prevede:

  • Una dieta appropriata

  • Attività fisica

  • Perdere peso, se si è in sovrappeso

  • Farmaci

  • Un controllo regolare della glicemia

Se si è affetti da diabete, occorre saperne quanto più possibile e rivolgersi a un operatore sanitario specializzato in diabetologia, il quale potrà aiutare il paziente a capire quale dieta seguire, quanto essere attivo fisicamente, come controllare i livelli glicemici e come adattare la dose di insulina (se necessario).

Cosa bisogna mangiare?

L’organismo non può rispondere alle alterazioni del livello di zucchero nel sangue, quindi è importante:

  • Consumare pasti e spuntini all’incirca alla stessa ora ogni giorno

  • Mangiare all’incirca le stesse quantità ogni giorno

  • Limitare i carboidrati (come il pane) e i cibi grassi ad ogni pasto

  • Consumare più verdure e carboidrati che si scompongono lentamente, come quelli presenti in frutta, cereali integrali e alimenti ricchi di fibre

  • Limitare i cibi preconfezionati, come caramelle, biscotti, dolci e pasticcini

  • Evitare le bibite zuccherate, come bibite gassate, tè freddo zuccherato, gazzose, frullati a base di frutta e bevande per sportivi

  • Limitare le bibite alcoliche a 1 al giorno per le donne e 2 al giorno per gli uomini

Quanta attività fisica occorre fare?

Occorre cercare di fare un po’ di attività fisica tutti i giorni.

  • L’allenamento può aiutare a rimettersi in forma o a mantenere un peso sano e a tenere sotto controllo i livelli glicemici

  • Rivolgersi al medico o all’infermiere per capire quanta attività fisica fare e quali tipi di attività sono più adatti al proprio caso

  • Dal momento che i livelli di zucchero nel sangue si abbassano quando si fa attività fisica, è possibile dover consumare uno spuntino o assumere meno insulina prima di un lungo allenamento

È necessario perdere peso?

Se si è affetti da diabete di tipo 2 e si è in sovrappeso, è molto importante cercare di dimagrire.

  • Perdere peso aiuterà a tenere sotto controllo i livelli glicemici

A volte, se si perde sufficientemente peso, è possibile non aver bisogno di farmaci.

Se si è affetti da diabete di tipo 1, perdere peso non sarà d’aiuto per controllare i livelli glicemici. Tuttavia, l’eccesso di peso non è sano in ogni caso.

Perché occorre controllare i livelli glicemici?

È necessario controllare i livelli glicemici perché il livello di zucchero nel sangue cambia costantemente in base a:

  • Cosa si mangia

  • Quanto si è attivi fisicamente

  • Il livello di stress personale

  • L’eventuale presenza di infezioni

  • I farmaci assunti

  • L’ora del giorno

Se i livelli glicemici cambiano in modo significativo, è possibile dover modificare la dieta o i farmaci assunti.

Il medico indicherà quando e con quale frequenza controllare la glicemia. Se si è affetti da diabete di tipo 1, di solito è necessario controllare la glicemia diverse volte al giorno. Se si è affetti da diabete di tipo 2, è possibile controllare la glicemia meno spesso.

La maggior parte delle volte, la glicemia viene controllata:

  • Pungendo il polpastrello con un piccolo strumento affilato chiamato lancetta per ottenere una goccia di sangue

  • Mettendo la goccia di sangue su una piccola striscia reattiva di plastica

  • Inserendo la striscia reattiva in un piccolo macchinario che legge i livelli glicemici

Occorre annotare i livelli glicemici ogni volta che vengono controllati, in modo da poter comunicare questi dati al proprio medico il quale, sulla base di queste informazioni, stabilirà se occorre modificare i farmaci o la dieta. Se la glicemia non viene controllata, può diventare troppo alta senza rendersene conto.

Alcune persone usano un dispositivo di monitoraggio continuo del glucosio: questo utilizza un piccolo sensore inserito sottopelle che indica i livelli di zucchero nel sangue, a intervalli di pochi minuti, sullo schermo di un piccolo dispositivo che si indossa su una cintura, come un telefono cellulare.

Inoltre, il medico può controllare la quantità di emoglobina A1C nel sangue ogni 3-6 mesi. Ciò consente di capire in che misura i livelli glicemici sono stati tenuti sotto controllo nel corso del tempo.

Occorrono farmaci?

  • In caso di diabete di tipo 1, saranno necessarie iniezioni di insulina; è possibile imparare come modificare la quantità di insulina in base alla verifica dei livelli glicemici

  • In caso di diabete di tipo 2, sarà necessario assumere farmaci per via orale, ma potrebbero anche essere necessarie iniezioni di insulina

Dove è possibile trovare maggiori informazioni sul diabete?

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Diabete mellito
Video
Diabete mellito
Durante il processo digestivo, buona parte del cibo ingerito viene convertita in glucosio...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE