Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Funzione endocrina

Di

John E. Morley

, MB, BCh, Saint Louis University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa apr 2019| Ultima modifica dei contenuti apr 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Raggiunto il bersaglio, gli ormoni si legano a un recettore con un meccanismo simile a quello della chiave che entra nella sua serratura. Una volta legatosi al proprio recettore, l’ormone trasmette un messaggio che stimola l’organo bersaglio a compiere una specifica azione. I recettori degli ormoni possono essere localizzati nel nucleo o sulla superficie della cellula.

Infine, gli ormoni controllano la funzione di interi organi, influenzando diversi processi come la crescita, lo sviluppo, la riproduzione e i caratteri sessuali. Influenzano anche il modo in cui l’organismo utilizza e immagazzina l’energia e controlla il volume dei liquidi corporei e i livelli dei sali e dello zucchero (glucosio) nel sangue. Una quantità minima di ormoni può innescare risposte significative nell’organismo.

Sebbene gli ormoni circolino in tutto l’organismo, ciascun tipo agisce solo su determinati organi e tessuti; alcuni hanno effetti solo su uno o due organi, mentre altri hanno effetti sistemici. Ad esempio, l’ormone tireostimolante, prodotto dall’ipofisi Panoramica sull’ipofisi L’ipofisi è una ghiandola delle dimensioni di un pisello, contenuta in una struttura ossea (sella turcica) localizzata alla base del cervello. La sella turcica protegge l’ipofisi, ma lascia... maggiori informazioni , agisce solo sulla tiroide. Per contro l’ormone tiroideo, prodotto nella tiroide Panoramica sulla tiroide La tiroide è una piccola ghiandola con un diametro trasversale di circa 5 cm, situata sotto la pelle e inferiormente al pomo di Adamo. Le due metà (lobi) della ghiandola sono connesse nella... maggiori informazioni , agisce su cellule di varie parti dell’organismo ed è coinvolto in importanti funzioni, come la regolazione della crescita cellulare, il controllo della frequenza cardiaca e la velocità con la quale vengono bruciate le calorie. L’insulina, secreta dalle cellule delle isole pancreatiche, influenza l’elaborazione (metabolismo) di glucosio, proteine e grassi in tutto l’organismo.

Tabella
icon

Controlli endocrini

Per tenere sotto controllo le funzioni endocrine, la secrezione di ogni ormone deve essere finemente regolata. L’organismo è in grado di percepire e regolare la quantità di ciascun ormone necessaria in ogni momento.

Molte ghiandole endocrine Ghiandole endocrine Il sistema endocrino è costituito da un gruppo di ghiandole e organi che regolano e controllano le diverse funzioni dell’organismo attraverso la produzione e la secrezione di ormoni. Gli ormoni... maggiori informazioni sono controllate dall’interazione di segnali ormonali tra l’ipotalamo, situato all’interno del cervello, e l’ipofisi, posta alla base del cervello. Questa interazione viene detta asse ipotalamo-ipofisario. L’ipotalamo secerne diversi ormoni che controllano l’ipofisi.

L’ipofisi Ipofisi: la ghiandola maestra L’ipofisi è una ghiandola delle dimensioni di un pisello, contenuta in una struttura ossea (sella turcica) localizzata alla base del cervello. La sella turcica protegge l’ipofisi, ma lascia... maggiori informazioni , talvolta chiamata ghiandola “maestra”, a sua volta controlla le funzioni di numerose altre ghiandole endocrine. L’ipofisi, poi, secerne i suoi ormoni a una velocità che è regolata da un meccanismo di retroazione attraverso il quale il livello plasmatico di altri ormoni endocrini segnala all’ipofisi di ridurre o aumentare la velocità. Quindi, per esempio, l’ipofisi rileva quando il livello di ormone tiroideo nel sangue è basso e rilascia l’ormone tireostimolante, che stimola la tiroide a produrre più ormoni. Se il livello diventa troppo alto, l’ipofisi lo avverte e diminuisce la quantità di ormone tireostimolante, che a sua volta riduce la quantità di ormone tiroideo prodotto. Questa regolazione retroattiva (feedback) mantiene i livelli ormonali nel giusto equilibrio.

Molti altri fattori possono controllare la funzione endocrina. Ad esempio, un neonato che succhia dal capezzolo materno induce l’ipofisi a secernere prolattina e ossitocina, ormoni che stimolano la produzione e il flusso del latte materno. L’aumento dei livelli di zucchero nel sangue comporta la produzione di insulina da parte delle cellule delle isole pancreatiche. Parte del sistema nervoso stimola la ghiandola surrenale a produrre adrenalina.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Ipoglicemia
L’ipoglicemia consiste nella riduzione patologica del livello di zucchero (glucosio) nel sangue. Le persone con quale delle seguenti condizioni hanno maggiori probabilità di sviluppare ipoglicemia?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE