Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Canalicolite

Di

James Garrity

, MD, Mayo Clinic College of Medicine and Science

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La canalicolite è l’infiammazione (di solito causata da un’infezione) del canalino. Il canalicolo è un piccolo canale vicino all’angolo interno della palpebra attraverso il quale le lacrime drenano nel sacco lacrimale. (Ciascun occhio possiede due canalicoli, uno per la palpebra superiore e uno per quella inferiore).

La canalicolite può causare lacrimazione, secrezioni, arrossamento oculare e lieve dolorabilità alla palpazione. Rossore e dolorabilità alla palpazione sono più importanti sul lato della palpebra vicino al naso. I sintomi possono assomigliare a quelli della dacriocistite Dacriocistite La dacriocistite è l’infezione del sacco lacrimale, di solito dovuta all’ostruzione del dotto lacrimale. Il sacco lacrimale è un piccolo serbatoio situato lungo le vie lacrimali. Spesso, la... maggiori informazioni Dacriocistite .

Da dove provengono le lacrime

Da dove provengono le lacrime

Diagnosi della canalicolite

  • Sintomi e visita medica

La diagnosi si basa sui sintomi e sui riscontri degli esami. Quando il medico esercita una pressione sul canalicolo o sul sacco lacrimale, si può avere una fuoriuscita di materiale viscoso.

Trattamento della canalicolite

  • Rimozione del materiale infetto e irrigazione da parte di un oftalmologo

  • Impacchi caldi e colliri antibiotici

Un oftalmologo (un medico specializzato nella valutazione e nel trattamento, chirurgico e non, dei disturbi oculari) spesso può tentare di rimuovere il materiale infetto dal canalino irrigando poi il canalino infettato con una soluzione antibiotica. In seguito, il paziente deve applicare impacchi caldi e usare un collirio antibiotico. Talvolta, l’infezione richiede il trattamento chirurgico per rimuovere eventuali ostruzioni del canalicolo.

Impiego di colliri e pomate oftalmiche

Per applicare un collirio o una pomata, il paziente deve piegare la testa all’indietro con lo sguardo rivolto verso l’alto. Con il dito pulito si tira delicatamente in basso la palpebra inferiore per consentire la formazione di una tasca. I colliri vengono successivamente instillati nella tasca, non direttamente nell’occhio. In caso di impiego di pomate oftalmiche si applica una piccola striscia di pomata nella tasca. Battendo le ciglia, le gocce o la pomata si distribuiscono sull’occhio.

Impiego di colliri e pomate oftalmiche
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Metti alla prova la tua conoscenza
Cheratite puntata superficiale
La cheratite puntata superficiale è una malattia oculare causata dal decadimento di piccoli gruppi cellulari sulla superficie della cornea, un rivestimento protettivo dell’occhio. Quale delle seguenti affermazioni sulla cheratite puntata superficiale NON è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE