Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Dito a scatto

(tendinite dei tendini flessori, tenosinovite del flessore digitale, tenosinovite dei tendini flessori)

Di

David R. Steinberg

, MD, Perelman School of Medicine at the University of Pennsylvania

Ultima revisione/verifica completa mag 2020| Ultima modifica dei contenuti mag 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Il dito a scatto blocca un dito in posizione piegata a causa dell’infiammazione di un tendine all’interno del dito.

La causa del dito a scatto non è nota. Il dito a scatto è comune nei soggetti affetti da artrite reumatoide o da diabete. L’uso ripetitivo delle mani (come nel caso delle cesoie da giardinaggio) aumenta le probabilità di sviluppare dito a scatto.

Nel dito a scatto, il dito si blocca in flessione. Il dito si blocca quando uno dei tendini che lo flette si infiamma e si gonfia, spesso con una protuberanza rotonda (nodulo) importante sul palmo. L’infiammazione e il gonfiore possono causare dolore nel palmo e alla base del dito, soprattutto quando il dito è flesso ed esteso.

Normalmente, nella flessione ed estensione del dito, il tendine scivola dentro e fuori dalla guaina circostante. Nel dito a scatto, il tendine infiammato può fuoriuscire dalla guaina quando il dito si flette. Tuttavia, se il tendine è molto gonfio non riesce a rientrare facilmente quando il dito cerca di estendersi, quindi il dito si blocca. Per estendere il dito, occorre tirarlo in modo da spingere il tratto di tendine rigonfio all’interno della guaina, causando un rilascio improvviso accompagnato da una sensazione di scatto simile a quella di un grilletto.

Il medico formula la diagnosi di dito a scatto esaminando le mani e le dita.

Posizione del dito a scatto

Nel dito a scatto, il dito si blocca in posizione flessa quando uno dei tendini che piega il dito si infiamma e si gonfia.

Posizione del dito a scatto

Trattamento del dito a scatto

  • Misure per alleviare il dolore

  • Talvolta un’iniezione di corticosteroidi

  • Talvolta intervento chirurgico

Nei soggetti affetti da dito a scatto, il blocco dell’articolazione con una stecca, il caldo umido e i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) possono contribuire ad alleviare dolore e gonfiore.

A volte vengono iniettati nella guaina del tendine un corticosteroide e un anestetico locale che, uniti all’applicazione di una stecca, possono dare un sollievo sicuro e temporaneo del dolore e dello scatto.

Di solito, per trattare il dito a scatto cronico, è necessario l’intervento chirurgico.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Artrite reattiva
L’artrite reattiva causa infiammazione delle articolazioni e dei collegamenti dei tendini alle articolazioni. Viene definita “reattiva” perché si verifica frequentemente in reazione a un’infezione. In quale dei seguenti organi è più probabile che si verifichi un’infezione di questo tipo?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE