Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Cateterismo venoso centrale

Di

Michael J. Shea

, MD, Michigan Medicine at the University of Michigan;


Thomas Cascino

, MD, MSc, University of Michigan

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Nel cateterismo venoso centrale, il catetere viene inserito in una delle grandi vene del collo, del torace superiore o dell’inguine. Questa procedura trova, il più delle volte, impiego per somministrare liquidi o farmaci per via endovenosa, ove sia impossibile inserire il catetere in una vena del braccio o della gamba (catetere endovenoso periferico).

Il cateterismo venoso centrale permette di monitorare la pressione venosa centrale (pressione nella vena cava superiore, la grande vena che riporta il sangue al cuore dal distretto corporeo superiore). La pressione venosa centrale riflette la pressione esistente nell’atrio destro quando è pieno di sangue. Tale misurazione aiuta i medici a valutare se il paziente sia disidratato e l’indice di funzionalità cardiaca. Tale procedura è stata ampiamente sostituita dal cateterismo delle arterie polmonari.

Catetere in un vena toracica

Questa figura mostra il vaso sanguigno (vena succlavia) nel torace che può essere utilizzato per il cateterismo venoso centrale.

Catetere in un vena toracica
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Rigurgito mitralico
Il rigurgito mitralico consiste in un reflusso di sangue attraverso la valvola mitrale, che si verifica ogni volta che il ventricolo sinistro del cuore si contrae. Nei Paesi industrializzati, quale delle seguenti è una causa comune di rigurgito mitralico?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE