Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Cellule

Di

Alexandra Villa-Forte

, MD, MPH, Cleveland Clinic

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La cellula, spesso considerata la più piccola unità di un organismo vivente, è costituita da diverse parti ancora più piccole, ognuna con la propria funzione. Le cellule umane hanno dimensioni variabili, ma sono tutte abbastanza piccole. Perfino la più grande, l’ovulo fecondato, ha dimensioni tali da non essere visibile a occhio nudo.

Le cellule umane hanno una membrana superficiale (detta membrana cellulare) che ne racchiude il contenuto. Tuttavia, questa non è solo un involucro, ma possiede strutture recettoriali che differenziano una cellula dall’altra. I recettori reagiscono anche alle sostanze prodotte nell’organismo e ai farmaci assunti, permettendo, in modo selettivo, a queste sostanze o ai farmaci, di entrare e uscire dalla cellula (vedere Recettori cellulari). Le reazioni che si verificano a livello dei recettori spesso modificano o controllano le funzioni cellulari. Ad esempio, l’ insulina si lega ai recettori della membrana cellulare, per mantenere livelli appropriati di glicemia e permettere al glucosio di entrare nelle cellule.

All’interno della membrana cellulare vi sono due compartimenti principali:

  • il citoplasma

  • il nucleo

Il citoplasma contiene strutture che consumano e trasformano energia e svolgono alcune funzioni cellulari.

Il nucleo contiene il materiale genetico e le strutture che controllano la divisione e la riproduzione cellulare.

I mitocondri sono strutture minuscole, presenti all’interno di ogni cellula, che forniscono energia alla cellula.

Parte interna della cellula

Sebbene esistano diversi tipi di cellule, la maggior parte di esse ha gli stessi componenti. La cellula è costituita dal nucleo e dal citoplasma ed è contenuta nella membrana cellulare, che regola il passaggio verso l’interno e l’esterno. Il nucleo contiene i cromosomi, il materiale genetico della cellula e il nucleolo, che produce ribosomi. I ribosomi sintetizzano le proteine, assemblate nell’apparato di Golgi in modo che possano lasciare la cellula. Il citoplasma è costituito da materiale liquido e organelli, che possono essere considerati organi cellulari. Il reticolo endoplasmatico trasporta materiali all’interno della cellula. I mitocondri producono energia per l’attività della cellula. I lisosomi contengono enzimi in grado di distruggere le particelle che penetrano nella cellula. I centrioli partecipano alla divisione cellulare.

Parte interna della cellula

Il corpo è formato da diversi tipi di cellule, ciascuna provvista di struttura e funzione specifiche. Alcuni tipi di cellule comprendono:

  • cellule del sangue

  • cellule muscolari

  • cellule cutanee

  • cellule nervose

  • cellule ghiandolari

Alcune cellule, come le cellule del sangue, si muovono liberamente nel sangue e non sono attaccate fra loro. Altre, come le cellule muscolari, sono saldamente adese l’una all’altra.

Certe cellule, come le cellule cutanee, si separano e si riproducono rapidamente. Altre ancora, come determinate cellule nervose, non si separano né si riproducono, se non in circostanze insolite.

Epitelio: Superfici del corpo

Epitelio: Superfici del corpo

La funzione primaria di alcune cellule, soprattutto di quelle ghiandolari, è quella di produrre sostanze complesse, come un ormone o un enzima. Ad esempio, alcune cellule mammarie producono latte, altre, nel pancreas, producono insulina, alcune, sulla mucosa polmonare, producono muco, e altre, nel cavo orale, secernono la saliva. Altre cellule svolgono funzioni primarie non correlate alla produzione di sostanze. Ad esempio, le cellule muscolari si contraggono, consentendo il movimento. Le cellule nervose generano e trasmettono gli impulsi elettrici, consentendo la comunicazione tra il sistema nervoso centrale (encefalo e midollo spinale) e il resto del corpo.

Oltre alle cellule umane, il corpo umano comprende microrganismi che vivono sulla cute e nelle vie aeree, nel cavo orale, nel tratto digerente, nell’apparato riproduttivo e nelle vie urinarie senza causare alcun danno. I microrganismi che generalmente occupano una particolare sede del corpo umano sono definiti flora residente o microbioma. In effetti, molti batteri della flora residente sono utili; per esempio, facilitano la digestione degli alimenti o impediscono la proliferazione di altri batteri più pericolosi.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Il corpo umano: cellule, tessuti, organi e apparati
Video
Il corpo umano: cellule, tessuti, organi e apparati

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE