Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Intossicazione da idrocarburi

Di

Gerald F. O’Malley

, DO, Grand Strand Regional Medical Center;


Rika O’Malley

, MD, Albert Einstein Medical Center

Ultima modifica dei contenuti apr 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

L'intossicazione da idrocarburi può essere conseguente ad ingestione o inalazione. L'ingestione, più frequente tra i bambini di età < 5 anni, può causare polmonite da aspirazione. L'inalazione, la via di esposizione più frequente tra gli adolescenti, può provocare fibrillazione ventricolare, in genere senza sintomi premonitori. La diagnosi di polmonite viene posta mediante valutazione clinica, RX torace e saturimetria. Lo svuotamento gastrico è controindicato per il rischio di aspirazione. Il trattamento è di supporto.

L'ingestione di idrocarburi, sotto forma di distillati del petrolio (p. es., benzina, cherosene, olio minerale, olio per lampade, diluenti ecc), causa effetti sistemici minimi, ma può causare gravi polmoniti da aspirazione. Il potenziale tossico dipende principalmente dalla viscosità, misurata in secondi universali Saybolt. Gli idrocarburi liquidi a bassa viscosità (SSU < 60), come benzina e olio minerale, diffondono rapidamente su un'ampia superficie e più facilmente provocano polmonite da inalazione, rispetto agli idrocarburi con secondi universali Saybolt > 60, come il catrame. Se ingeriti in grandi quantità, gli idrocarburi a basso peso molecolare possono essere assorbiti a livello sistemico e provocare effetti tossici a carico del sistema nervoso centrale o del fegato, più probabile con gli idrocarburi alogenati (p. es., tetracloruro di carbonio, tricloroetilene).

Inalazioni a scopo ricreazionale di idrocarburi alogenati (p. es., colla, vernici, solventi, spray per la pulizia, benzina, clorofluorocarburi utilizzati come refrigeranti o propellenti nell'aerosol, vedi Solventi volatili), dette huffing, inalazione da tessuto imbevuto, o bagging, inalazione da sacchetto di plastica, sono frequenti tra gli adolescenti. Causano euforia e modificazioni dello stato mentale e sensibilizzano il cuore alle catecolamine endogene. Si possono verificare aritmie ventricolari fatali; queste generalmente si manifestano senza segni premonitori o altri segnali d'allarme e, soprattutto, quando i pazienti sono sotto stress (spaventati o inseguiti).

L'ingestione cronica di toluene può causare tossicità a lungo termine del sistema nervoso centrale, caratterizzata da distruzione periventricolare, occipitale e del talamo.

Sintomatologia

In caso di inalazione dopo l'ingestione anche solo di una piccola quantità di idrocarburi liquidi, i pazienti inizialmente presentano tosse, sensazione di soffocamento e vomito. I bambini piccoli sviluppano cianosi, trattengono il respiro e presentano tosse persistente. I ragazzi e gli adulti riferiscono bruciore allo stomaco.

La polmonite da inalazione provoca ipossia e distress respiratorio. I segni e sintomi della polmonite si sviluppano alcune ore prima che infiltrati siano visibili alla RX. L'assorbimento sistemico prolungato, in particolare di idrocarburi alogenati, causa letargia, coma e convulsioni. La polmonite non fatale generalmente si risolve in una settimana; di solito nel caso di ingestione di olio minerale o per lampade sono necessarie 5-6 settimane per la risoluzione del quadro.

Le aritmie in genere si manifestano prima dell'esordio e verosimilmente non recidivano dopo l'esordio, a meno che i pazienti non siano eccessivamente agitati.

Diagnosi

  • RX torace e saturimetria eseguite circa 6 h dopo l'ingestione

Se i pazienti sono troppo confusi per fornire un'anamnesi, deve essere sospettata un'esposizione a idrocarburi, se l'alito o gli indumenti presentano un odore caratteristico o se viene ritrovato un contenitore nelle vicinanze. Residui di vernice sulle mani o attorno alla bocca possono suggerire un recente sniffing della vernice stessa.

La diagnosi di polmonite da inalazione si basa sulla sintomatologia, sulla RX torace e sulla saturimetria, che vengono eseguite circa 6 h dopo l'ingestione o prima in caso di sintomi gravi. Se si sospetta un'insufficienza respiratoria, viene eseguita un'emogasanalisi.

La tossicità a carico del sistema nervoso centrale viene diagnosticata mediante esame neurologico e RM.

Trattamento

  • Terapia di supporto

  • Controindicato lo svuotamento gastrico

Rimozione di tutti gli indumenti contaminati e lavaggio accurato della cute con sapone. (ATTENZIONE: lo svuotamento gastrico è controindicato poiché aumenta il rischio di inalazione.) Il carbone non è raccomandato. I pazienti che non hanno sviluppato polmonite da inalazione o altri sintomi vengono dimessi dopo 4-6 h. I pazienti sintomatici vengono ricoverati e trattati con terapia di supporto; gli antibiotici e i corticosteroidi non sono indicati.

Consigli ed errori da evitare

  • Evitare lo svuotamento gastrico, se l'ingestione di idrocarburi è sospetta (a volte sospetto sulla base di alito o odore degli abiti).

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come esaminare il polso
Video
Come esaminare il polso
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema muscolo-scheletrico completo
Modello 3D
Sistema muscolo-scheletrico completo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE