Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Sintomi somatici e disturbi correlati nei bambini

Di

Josephine Elia

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Il disturbo da sintomi somatici e i disturbi correlati sono caratterizzati da sintomi fisici persistenti che sono associati a pensieri eccessivi o disadattivi, sentimenti e comportamenti in risposta a questi sintomi e conseguenti preoccupazioni per la salute. Questi disturbi sono fonte di stress e spesso compromettono il funzionamento.

I sintomi somatici e i disturbi correlati comprendono i seguenti:

  • Disturbo di conversione: i sintomi consistono solitamente in deficit evidenti a carico della funzione motoria volontaria o della funzione sensoriale, anche se talvolta comprendono anche movimenti scuotenti e deficit cognitivi (suggerendo convulsioni), e anomalie posturali degli arti (suggerendo un altro disturbo neurologico o un disturbo fisico generale). I bambini potrebbero presentare disturbi della coordinazione o dell'equilibrio, astenia, paralisi di un braccio o di una gamba, perdita di sensibilità in una parte del corpo, convulsioni, perdita di responsività, cecità, visione doppia, sordità, afonia, difficoltà di deglutizione, sensazione di nodo in gola o ritenzione urinaria.

  • Disturbo fittizio imposto a un altro: i caregiver (in genere un genitore) intenzionalmente falsificano o producono sintomi fisici in un bambino. Per esempio, possono aggiungere sangue o altre sostanze ai campioni di urina per simulare un'infezione urinaria.

  • Disturbo d'ansia da malattia: i bambini sono estremamente spaventati dal fatto che abbiano o acquisiscano un disturbo grave. Sono così preoccupati dall'idea di essere ammalati o di potersi ammalare che la loro ansia danneggia il funzionamento quotidiano o causa disagio significativo. I bambini possono avere sintomi fisici o meno, ma se li hanno, la loro preoccupazione è più concentrata sulle possibili implicazioni dei sintomi rispetto ai sintomi stessi.

  • Disturbo da sintomi somatici: i bambini possono sviluppare più sintomi somatici o solo un sintomo grave, di solito dolore. I sintomi possono essere specifici (p. es., dolore all'addome) o vaghi (p. es., affaticamento). Qualsiasi parte del corpo può essere al centro delle preoccupazioni. I sintomi stessi o l'eccessiva preoccupazione nei loro confronti sono causa di disagio o sconvolgono la vita quotidiana.

I sintomi somatici e i disturbi correlati sono ugualmente comuni tra i ragazzi e le ragazze, ma sono più comuni tra le adolescenti rispetto ai ragazzi adolescenti.

I sintomi e il trattamento del disturbo da sintomi somatici e dei disturbi correlati sono molto simili a quelli dei disturbi d'ansia. I sintomi non sono inventati in modo cosciente e i bambini stanno effettivamente vivendo i sintomi che descrivono.

Diagnosi

  • Si fonda usualmente su criteri clinici

  • Talvolta vengono effettuati test per escludere altre patologie

Diagnosis of somatic symptom or a related disorder is based on criteria from the Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fifth Edition (DSM-5). Generalmente, per diagnosticare uno di questi disturbi, i sintomi devono causare disagio significativo e/o interferire con il funzionamento quotidiano, e i bambini devono essere eccessivamente preoccupati per la loro salute e/o per i sintomi nei pensieri e nelle azioni.

Alla prima presentazione, i medici raccolgono una lunga anamnesi (a volte coinvolgendo i membri della famiglia) ed eseguono un esame approfondito e spesso dei test per determinare se la causa è legata a un disturbo fisico. Poiché i bambini con disturbi da sintomi somatici possono sviluppare successivamente disturbi fisici concomitanti, devono essere eseguiti esami e test clinici appropriati ogni volta che i sintomi cambiano significativamente o quando si manifestano segni fisici obiettivi. Tuttavia, i test di laboratorio estesi sono generalmente evitati perché possono ulteriormente convincere i bambini che esiste un problema fisico e test diagnostici non necessari possono essi stessi traumatizzare i bambini.

Se non è possibile identificare alcun problema fisico, i medici possono utilizzare i test di salute mentale standardizzati per determinare se i sintomi sono riconducibili a un sintomo somatico o a un disturbo correlato. I medici parlano anche ai bambini e ai familiari per cercare di identificare i problemi psicologici sottostanti o le relazioni familiari problematiche.

Trattamento

  • Psicoterapia

  • Talvolta farmaci per alleviare i sintomi

I bambini, anche quando c'è un rapporto soddisfacente con un medico di base, vengono solitamente incoraggiati a consultare uno psicoterapeuta. I bambini possono esitare all'idea di visitare uno psicoterapeuta perché pensano che i loro sintomi siano puramente fisici. Tuttavia, la psicoterapia individuale e familiare, spesso utilizzando tecniche cognitivo-comportamentali, può aiutare i bambini e i familiari a riconoscere schemi di pensiero e comportamento che perpetuano i sintomi. I terapeuti possono usare l'ipnosi, il biofeedback e la terapia di rilassamento.

La psicoterapia è solitamente combinata con un programma di riabilitazione che mira ad aiutare i bambini a tornare alla normale routine. Può comprendere la terapia fisica, che ha i seguenti vantaggi:

  • Può trattare effetti fisici reali, come la ridotta mobilità o la perdita di muscoli, causate da sintomi somatici o da un disturbo correlato.

  • Fa percepire ai bambini come se si stesse facendo qualcosa di concreto per trattarli.

  • Permette ai bambini di partecipare attivamente al loro trattamento.

I farmaci per trattare disturbi mentali concomitanti (p. es., depressione, ansia) possono aiutare; tuttavia, l'intervento principale è la psicoterapia.

I bambini traggono inoltre beneficio da una relazione di sostegno con un medico di base, che coordina tutte le loro cure sanitarie, offre un sollievo sintomatico, li vede regolarmente e li protegge da inutili test e procedure.

Punti chiave

  • I bambini sono preoccupati e eccessivamente preoccupati per la loro salute, i sintomi fisici o la possibilità di avere o di contrarre una malattia grave.

  • I bambini possono avere sintomi multipli (p. es., compromissione della coordinazione o dell'equilibrio, debolezza, paralisi o perdita di sensibilità, convulsioni, cecità, visione doppia, sordità) o un sintomo grave, tipicamente il dolore.

  • Effettuare esami e test appropriati inizialmente per escludere un disturbo fisico come causa dei sintomi e, se i sintomi cambiano significativamente o si sviluppano segni oggettivi, per verificare un nuovo disturbo fisico.

  • Il trattamento può comportare la psicoterapia, di solito combinato con un programma di riabilitazione che mira ad aiutare i bambini a tornare a una routine normale.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come effettuare la rianimazione neonatale
Video
Come effettuare la rianimazione neonatale
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro
Modello 3D
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE