Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Dolore biliare in assenza di calcoli

Di

Christina C. Lindenmeyer

, MD, Cleveland Clinic

Ultima modifica dei contenuti mar 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Il dolore biliare in assenza di calcoli è una colica biliare che si verifica senza che vi siano calcoli nella colecisti, spesso legato a disturbi organici o funzionali; a volte viene trattato con colecistectomia laparoscopica.

Una colica biliare si può verificare in assenza di litiasi della colecisti, soprattutto in donne giovani. L'indicazione di dolore biliare in assenza di calcoli occupa un massimo del 15% degli interventi di colecistectomia laparoscopica. Le cause più comuni di tale dolore biliare comprendono le seguenti:

  • Microcalcolosi non rilevata all'esame ecografico

  • Anomalo svuotamento della colecisti (discinesia della colecisti)

  • Ipersensibilità delle vie biliari

  • Disfunzione dello sfintere di Oddi (tra cui stenosi e discinesia biliare [1])

  • Ipersensibilità del duodeno adiacente

  • Calcoli biliari migrati ed espulsi spontaneamente

Diagnosi

  • Non chiara

  • Di solito ecografia e talvolta colescintigrafia e/o colangiopancreatografia retrograda endoscopica

Non è ancora chiaro quale sia l'approccio diagnostico migliore.

La diagnosi di dolore biliare senza calcoli viene effettuata nei soggetti con coliche biliari i cui esami strumentali non evidenziano calcoli nella colecisti. Gli esami strumentali devono comprendere l'ecografia e, se disponibile, l'ecoendoscopia (per la visualizzazione di calcoli di piccole dimensioni < 1 cm).

L'alterazione dei test di laboratoriopuò rivelare un'anomalia delle vie biliari (p. es., elevata fosfatasi alcalina, bilirubinemia, incremento dell'alanina aminotransferasi o dell'aspartato aminotransferasi) o un'anomalia del pancreas (p. es., aumento della lipasi) durante un episodio di dolore acuto. La colescintigrafia con infusione di colecistochinina misura lo svuotamento della colecisti (frazione di eiezione); farmaci potenzialmente interferenti come calcio-antagonisti, oppiacei e anticolinergici non devono essere somministrati. La colangiopancreatografia retrograda endoscopica con manometria biliare rileva una disfunzione dello sfintere di Oddi.

Trattamento

  • Non è chiaro ma talvolta colecistectomia laparoscopica

La colecistectomia laparoscopica migliora i risultati per i pazienti portatori di microcalcoli e probabilmente per i pazienti con un'alterazione della motilità della colecisti. Altrimenti, il ruolo della colecistectomia laparoscopica o della sfinterotomia endoscopica rimane poco chiaro. Le terapie farmacologiche non hanno alcun beneficio provato.

Riferimento generale

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Modelli 3D
Vedi Tutto
Lobuli epatici
Modello 3D
Lobuli epatici

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE