Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Qualità della vita negli anziani

Di

Richard W. Besdine

, MD, Warren Alpert Medical School of Brown University

Ultima modifica dei contenuti apr 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

La qualità della vita dipende perlopiù dalla salute e dall'assistenza sanitaria. Tuttavia, gli operatori sanitari, in particolare nel fissare gli obiettivi terapeutici, possono sottolinearne l'importanza per i pazienti.

Qualità della vita in rapporto allo stato di salute

Come la salute influisca negativamente sulla qualità della vita è variabile e soggettivo. La qualità della vita in rapporto allo stare bene in salute ha molteplici caratteristiche, tra cui le seguenti:

  • Assenza di sintomi fisici angoscianti (p. es., dolore, dispnea, nausea, stipsi)

  • Benessere emotivo (p. es., la felicità, l'assenza di ansia)

  • Stato funzionale fisico e cognitivo (p. es., la capacità di svolgere le attività della vita quotidiana e le funzioni di ordine superiore, come attività piacevoli)

  • Qualità di strette relazioni interpersonali (p. es., con membri della famiglia o amici)

  • Partecipazione e godimento delle attività sociali

  • Soddisfazione per gli aspetti medici e finanziari dei trattamenti

  • Sessualità, immagine del corpo, e intimità

Influenze

Alcuni dei fattori che influenzano la qualità della vita correlata allo stato di salute (p. es., l'istituzionalizzazione, l'aspettativa di vita ridotta, il deterioramento cognitivo, la disabilità, il dolore cronico, l'isolamento sociale, lo stato funzionale) possono essere evidenti agli operatori sanitari. I praticanti possono avere bisogno di chiedere altro, in particolare i determinanti sociali della salute (ossia, le condizioni sociali, economiche e politiche che le persone sperimentano dalla nascita alla morte e i sistemi messi in atto per prevenire la malattia e trattarla quando si verifica). Altri importanti fattori comprendono la natura e la qualità delle relazioni intime, le influenze culturali, la religione, i valori personali e le precedenti esperienze con l'assistenza sanitaria. Tuttavia, come i fattori incidano sulla qualità della vita non può necessariamente essere previsto e alcuni fattori possono avere effetti imprevedibili.

Inoltre, le prospettive sulla qualità della vita possono cambiare. Per esempio, dopo un ictus che causa gravi disabilità, i pazienti potrebbero scegliere un trattamento (p. es., un intervento chirurgico salvavita) per sostenere una qualità di vita che avrebbero considerato minima o addirittura inaccettabile prima dell'ictus.

Valutazione

Ostacoli alla valutazione

L'analisi dei pazienti a proposito della loro qualità di vita può essere difficile per i seguenti motivi:

  • Tale metodo di valutazione non viene sempre insegnato o sufficientemente sottolineato nella tradizionale formazione medica.

  • La qualità della vita è soggettiva, quindi modelli decisionali non possono essere applicati ai singoli pazienti.

  • L'analisi della percezione della qualità di vita da parte del paziente richiede tempo perché necessita di un colloquio ponderato tra paziente ed operatore sanitario.

Metodo

La qualità della vita è meglio valutata da un colloquio diretto con i pazienti. Durante la valutazione, gli operatori devono fare attenzione a non rivelare i loro pregiudizi. L'identificazione delle preferenze del paziente è in genere possibile; anche i pazienti con demenza lieve o deterioramento cognitivo possono rendere note le proprie preferenze quando l'operatore fornisce spiegazioni e pone domande in modo semplice. È consigliata la presenza dei membri della famiglia quando si parla delle preferenze di un paziente con deficit cognitivo.

Gli strumenti che forniscono una stima della qualità di vita in relazione allo stato di salute possono essere utili negli studi di ricerca per la valutazione delle tendenze di gruppo, ma tendono a non essere di utilità clinica per valutare i singoli pazienti.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE