Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Come eseguire l'anoscopia

Di

Zubair Malik

, MD,

  • Assistant Professor of Medicine; Medical Director, Esophageal Program
  • Temple University Hospital

Ultima modifica dei contenuti apr 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

L'anoscopia comporta l'inserimento di un anoscopio nell'ano e l'esame del canale anale.

Indicazioni

  • Per valutare i sintomi anorettali come dolore, secrezione, protrusioni o prurito anali

  • Per valutare il sanguinamento rosso vivo

  • Per valutare qualsiasi disturbo sospetto del canale anale

Controindicazioni

Controindicazioni assolute

  • Shock

  • Infarto miocardico acuto

  • Peritonite

  • Perforazione acuta dell'intestino

  • Colite fulminante

  • Assenza di ano a causa di un intervento chirurgico o di una condizione congenita

Controindicazioni relative

  • Aritmie cardiache o recente ischemia miocardica (se la procedura non può essere rinviata, i pazienti devono essere sottoposti a monitoraggio cardiaco)

  • Interventi chirurgici anali recenti

  • Stenosi anali

  • Scarsa collaborazione del paziente

  • Grave dolore anale (la procedura deve essere eseguita sotto anestesia)

  • Sospetto ascesso perirettale (basato sulla sintomatologia)

Complicanze

Le complicanze sono rare, ma possono verificarsi le seguenti:

  • Abrasione o lieve lacerazione perianale

  • Sanguinamento minore

Attrezzatura

  • Guanti

  • Anoscopio (a fessura o non) per adulti di 7 cm (di solito di diametro di 19 mm); taglie più piccole (diametro da 8 a 14 mm) per i bambini o per i pazienti con dolore o stenosi anale

  • Sorgente luminosa (a volte incorporata negli anoscopi monouso)

  • Gel lubrificante (e gel anestetico topico se il paziente prova un forte dolore anale)

  • Tamponi di cotone

  • Esame del sangue occulto nelle feci (se necessario)

  • Provetta per coltura e tampone (se necessario)

  • Pinza da biopsia (se necessaria)

L'anoscopio non scanalato viene utilizzato per la visualizzazione a 360°, mentre l'anoscopio scanalato viene utilizzato per la visualizzazione di una sola porzione alla volta. L'anoscopio a fessura non deve essere ruotato; è migliore per la visualizzazione e il trattamento delle emorroidi.

Considerazioni aggiuntive

  • Per l'anoscopia non è necessaria alcuna preparazione intestinale.

  • L'American Heart Association non raccomanda più la profilassi per l'endocardite per i pazienti che si sottopongono a un'endoscopia gastrointestinale di routine.

Posizionamento

  • Posizionare il paziente in decubito laterale sinistro con le ginocchia flesse verso il torace.

  • Se necessarie sono accettabili altre posizioni.

Aspetti di anatomia rilevanti

  • Il canale anale è lungo circa 3-5 cm e collega il retto distale con l'esterno.

  • La parte inferiore del canale anale, al di sotto della linea dentata, è contornata da epitelio squamoso stratificato. Questo epitelio ha una fitta innervazione di fibre nervose somatiche ed è abbastanza sensibile.

Descrizione passo dopo passo della procedura

  • Divaricare le natiche ed ispezionare visivamente l'area esterna.

  • Inserire un dito usando un guanto lubrificato per eseguire un esame rettale digitale di routine (utilizzare gel di anestetico topico se il paziente ha un forte dolore anale e non ha un'allergia).

  • Se si utilizza una gel anestetico topico, attendere 1-2 minuti per dare all'anestetico il tempo di fare effetto.

  • Se non vi è evidente presenza di sangue, se indicato, esaminare le feci ottenute per la ricerca di sangue occulto, e dopo cambiare il guanto su questa mano.

  • Lubrificare l'anoscopio e l'otturatore del corpo centrale.

  • Inserire lentamente l'anoscopio, con l'otturatore del corpo centrale inserito.

  • Dopo aver completamente inserito l'anoscopio, rimuovere l'otturatore del corpo centrale (tenere l'otturatore a disposizione perché potrebbe essere di nuovo necessario).

  • Se si utilizza un anoscopio non scanalato, ruotarlo lentamente mentre lo si estrae ed ispezionare l'intera mucosa per masse, lesioni, emorroidi o ragadi. Qualsiasi materiale fecale o il sangue possono essere rimossi con un batuffolo di cotone per facilitare la visualizzazione.

  • Coltura di qualsiasi secrezione anomala.

  • Se indicato, eseguire una biopsia di qualsiasi massa sospetta, ma solo se al di sopra della linea dentata.

  • Se indicata, la terapia per le emorroidi può essere eseguita in ambulatorio.

Dopo il trattamento

  • Sebbene non sia necessaria alcuna particolare assistenza post-terapia, dire ai pazienti di contattare immediatamente il proprio medico in presenza di un sanguinamento o un dolore significativo dopo la procedura.

Avvertimenti ed errori comuni

  • Non eseguire la biopsia di un'emorroide o di un qualsiasi tessuto vascolare.

  • Non ruotare l'anoscopio a fessura poiché ciò può causare la puntura del tessuto.

  • Non reinserire l'otturatore mentre l'anoscopio è all'interno del paziente perché ciò può causare puntura o lacerazione del tessuto. Rimuovere completamente l'anoscopio, reinserire l'otturatore e quindi reinserire l'anoscopio.

Suggerimenti e trucchi

  • L'ispezione dell'area perianale esterna può essere sufficiente per diagnosticare cause di grave dolore anale come una ragade, emorroidi esterne trombizzate o alcuni ascessi; in questi casi, l'esame digitale e l'anoscopia possono non essere indicati.

  • Se si sospetta un prolasso, una manovra di Valsalva può rivelare emorroidi o mucose prolassanti.

  • Una volta chiesto al paziente di denudare le parti basse allora si inserisce un dito per un esame digitale o l'anoscopio può facilitare l'inserimento.

  • Tenere un dito premuto sul'otturatore (di solito il pollice) per evitare che cada durante l'inserimento fino a quando non si è pronti a rimuoverlo.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE