Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Ustioni da sostanze chimiche

Di

Steven E. Wolf

, MD, University of Texas - Southwestern Medical Center

Ultima revisione/verifica completa nov 2018| Ultima modifica dei contenuti nov 2018
per accedere alla Versione per i professionisti

Le ustioni chimiche sono provocate da sostanze caustiche che entrano in contatto con la cute o gli occhi o che vengono ingerite.

(Vedere anche Ustioni dell’occhio.)

Le sostanze caustiche sono sostanze chimiche che possono danneggiare i tessuti. Il danno è simile a un’ustione causata dal calore.

Le sostanze caustiche si trovano nei prodotti domestici, come quelli contenenti liscivia (in disgorganti e sverniciatori), fenoli (in deodoranti, igienizzanti e disinfettanti), ipoclorito di sodio (in disinfettanti e decoloranti), acido solforico (in detergenti per il water e acido per batterie) e acido cloridrico (in prodotti per piscine e detergenti per l’edilizia).

Molte sostanze chimiche usate dalle industrie e nei conflitti armati possono causare ustioni. Anche il cemento fresco, se rimane a contatto con la cute, può causare gravi ustioni.

Di solito, le persone versano o schizzano accidentalmente la sostanza caustica su se stesse. Tuttavia, a volte la sostanza caustica viene ingerita (vedere anche Avvelenamento da sostanze caustiche). Molte ingestioni di sostanze caustiche sono accidentali, si verificano quando bambini piccoli ingeriscono prodotti che non sono stati messi al sicuro o tenuti fuori dalla loro portata in modo adeguato. Le sostanze caustiche sono talvolta ingerite deliberatamente da adulti che tentano il suicidio.

Sintomi

Le ustioni chimiche della pelle di solito causano sintomi simili alle ustioni di primo grado. L’area interessata è arrossata, gonfia e dolente, ma non si sviluppano vescicole. Talvolta, le ustioni sono più profonde, con vescicole e dolore grave. Raramente, un acido o una base forte può provocare un’ustione a tutto spessore (terzo grado), che danneggia anche gli strati profondi della pelle.

I sintomi dell’ingestione di una sostanza caustica possono essere gravi. La sostanza può ustionare la lingua, la bocca, l’esofago e/o lo stomaco, e causare grave dolore e difficoltà di deglutizione.

Trattamento

Misure da adottare in caso di ustioni da sostanze chimiche

  • Rimuovere gli indumenti contaminati.

  • Asportare con una spazzola tutte le polveri o particelle secche.

  • Sciacquare la zona con abbondante acqua.

Dato che le sostanze chimiche possono continuare la loro azione lesiva molto tempo dopo il primo contatto, è necessario risciacquare per almeno 30 minuti. In rari casi di lesioni dovute ad alcune sostanze chimiche industriali (ad esempio il sodio metallico), l’acqua non deve essere usata perché in realtà può peggiorare l’ustione. Inoltre, per alcune sostanze chimiche esistono degli specifici tipi di trattamento che possono limitare ulteriormente il danno cutaneo. Il trattamento successivo delle ustioni chimiche è uguale a quello delle ustioni termiche.

Se sono necessarie ulteriori informazioni sul trattamento di un’ustione causata da una sostanza chimica specifica, si può contattare il Centro antiveleni locale.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Fratture (Parte II)
Video
Fratture (Parte II)
Il sistema scheletrico è costituito da 206 ossa e fornisce supporto, consente i movimenti...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Lacerazione del tendine rotuleo
Modello 3D
Lacerazione del tendine rotuleo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE