Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Allergie alimentari

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

In cosa consiste un’allergia alimentare?

Quando il sistema immunitario reagisce a qualcosa di innocuo, come gli alimenti, le piante o i medicinali, significa che è presente un’allergia. Un’allergia alimentare è una reazione allergica causata da un determinato alimento.

  • Quasi tutti gli alimenti possono causare una reazione allergica.

  • I sintomi di un’allergia alimentare comprendono un’eruzione cutanea pruriginosa, eccessiva secrezione nasale e, talvolta, respiro sibilante

  • In casi rari, può manifestarsi una grave reazione allergica alimentare potenzialmente fatale (tali reazioni sono definite reazioni anafilattiche)

  • Le allergie alimentari dei bambini possono risolversi spontaneamente con la crescita

  • Se un’allergia alimentare si sviluppa nell’età adulta, in genere non si risolve spontaneamente

  • Per capire quale sia l’alimento che causa l’allergia, i medici possono eseguire test cutanei, esami del sangue e provare a eliminare alimenti dalla dieta

A quali alimenti è dovuta una reazione allergica?

Quasi tutti gli alimenti possono causare una reazione allergica. Le cause più comuni dipendono dall’età della persona.

Le cause scatenanti più comuni nei lattanti e nei bambini piccoli sono:

  • Uova

  • Latte

  • Grano

  • Arachidi

  • Soia

Le cause scatenanti più comuni nei bambini più grandi e negli adulti sono:

  • Frutta a guscio

  • Frutti di mare

Quali sono i sintomi di un’allergia alimentare?

Nei bambini, la sintomatologia dell’allergia alimentare può variare in funzione dell’età.

I lattanti possono manifestare sintomi come:

  • Eruzione cutanea

  • Vomito

  • Diarrea

I bambini di età pari o superiore a 1 anno possono presentare:

  • Eruzione cutanea

  • Respiro sibilante (“fischi” durante la respirazione)

  • Naso che cola

All’età di circa 10 anni, le allergie alimentari spesso si risolvono (ad esempio un’allergia al latte).

Negli adulti e nei bambini più grandi, i sintomi dell’allergia alimentare possono essere più gravi e includere:

  • Prurito in bocca

  • Orticaria (macchie rosse, pruriginose e leggermente in rilievo sulla pelle)

  • Eczema (eruzione cutanea non uniforme, con pelle arrossata, squamosa e secca, generalmente localizzata nei punti in cui gli arti si piegano)

  • Secrezione nasale eccessiva e asma

  • Dolore di stomaco

  • Sensazione di nausea

  • Crampi e diarrea

Un’allergia alimentare grave può provocare una reazione anafilattica, che può dar luogo a eruzione cutanea generalizzata, gonfiore della gola e difficoltà di respirazione. In assenza di trattamento, può verificarsi il decesso.

In che modo i medici possono stabilire che si tratta di un’allergia alimentare?

Il medico può accertare la presenza di un’allergia alimentare in uno o più di questi modi:

  • Test di cutireazione: prevede l’applicazione di una minima quantità dell’alimento sulla pelle, che viene quindi punzecchiata con un ago per verificare se insorge una reazione

  • Esami del sangue

  • Dieta ad esclusione: comporta l’eliminazione degli alimenti che potrebbero causare l’allergia dalla dieta e il loro successivo reinserimento uno per volta, per capire quale sia l’alimento che sta causando problemi

In che modo viene trattata un’allergia alimentare?

Il trattamento consiste nell’evitare di consumare gli alimenti che causano i sintomi allergici. Per alleviare i sintomi, il medico può consigliare di:

  • Assumere compresse di antistaminici per l’orticaria e il gonfiore

  • Portare sempre con sé un’iniezione di adrenalina da utilizzare se si presentano sintomi gravi e per evitare una reazione anafilattica

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Disturbo ossessivo-compulsivo
Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è caratterizzato da ossessioni o compulsioni. Le ossessioni sono pensieri problematici, impulsi o immagini che occupano eccessivamente la mente. Le compulsioni (rituali) sono atti reali o mentali che le persone si sentono costrette a eseguire ripetutamente per ridurre l’ansia. Quale delle seguenti è la fascia di età durante la quale compare tipicamente per la prima volta il DOC?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE