Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Tomografia a emissione di positroni

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Cos’è la tomografia a emissione di positroni (positron emission tomography, PET)?

La PET è un esame per acquisire immagini di organi e tessuti. Innanzitutto, il medico inietta nel paziente una piccola quantità di una sostanza radioattiva (tracciante). Il tracciante si lega a una sostanza chimica utilizzata dall’organismo, ad esempio lo zucchero (glucosio). Un grande macchina a forma di ciambella esegue quindi scansioni del corpo utilizzando il tracciante. Un computer acquisisce le radiografie e crea molte immagini dettagliate relative al funzionamento dell’interno del corpo. Ogni immagine rappresenta una sorta di fetta di una parte del corpo. Il computer può anche creare un’immagine 3D dell’interno del corpo.

  • La PET è molto utile per mostrare il funzionamento del cervello o del cuore

  • I medici eseguono la PET per ricercare un tumore o tracciarne la diffusione

  • Il soggetto è esposto a più radiazioni rispetto a una normale radiografia

  • La PET è un esame costoso e non è disponibile in alcune strutture

Perché si ha bisogno di fare una PET?

I medici usano la PET per individuare molti tipi di problemi, tra cui:

  • Problemi del flusso ematico

  • Problemi della funzionalità cerebrale o cardiaca

  • Individuazione di un tumore

  • Verifica dell’efficacia del trattamento antitumoale o della diffusione del tumore

Cosa succede durante una PET?

Prima dell’esame

Il medico istruisce il soggetto di non assumere alcol, caffeina, tabacco o determinati farmaci per un certo periodo di tempo prima dell’esame. Il soggetto deve informare il medico se è in gravidanza o in allattamento.

Durante l’esame

Il medico somministra il tracciante iniettandolo in vena. Il tracciante impiega tra i 30 e i 60 minuti per spostarsi nel corpo.

Il soggetto deve rimanere sdraiato su un lettino stretto e imbottito. Il medico fa scivolare il lettino al centro dello scanner a ciambella. Il soggetto deve rimanere immobile per circa 45 minuti, mentre la macchina effettua la scansione. Il soggetto potrebbe sentire rumori come scatti e ronzii. Talvolta, il medico chiede al soggetto di eseguire alcune attività, come rispondere a domande, durante la scansione del cervello.

Dopo l’esame

Il soggetto può riprendere le normali attività.

Quali sono i rischi della PET?

Radiazioni

La PET espone il soggetto a più radiazioni di una normale radiografia. I medici cercano di limitare la quantità totale di radiazioni a cui un soggetto è esposto nell’arco della vita. Troppe radiazioni possono aumentare il rischio di ammalarsi di tumore.

Reazioni al tracciante

Una reazione allergica al tracciante utilizzato durante una PET è rara, ma può manifestarsi in alcuni soggetti.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Esame radiografico
Video
Esame radiografico
La tecnologia a raggi X utilizza raggi ad alta energia che attraversano alcuni tessuti corporei...
Tomografia a emissione di positroni-tomografia computerizzat...
Video
Tomografia a emissione di positroni-tomografia computerizzat...
Un apparecchio per PET-TC coniuga le capacità della PET e della TC in un’unica macchina per...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE