Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Disturbi del sonno nella demenza

Di

Richard J. Schwab

, MD, University of Pennsylvania, Division of Sleep Medicine

Ultima revisione/verifica completa giu 2020| Ultima modifica dei contenuti giu 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Nelle persone con demenza, come la malattia di Alzheimer, i modelli del sonno sono spesso alterati. Con il progredire della demenza, aumenta il sonno leggero, pertanto i pazienti vengono facilmente svegliati.

Chi soffre di demenza può anche avere malattie che contribuiscono ai problemi legati al sonno. Patologie quali artrite, disidratazione e infezioni possono causare dolore o sensazione di disagio, interferendo con il sonno. Anche l’uso di determinati farmaci o le relative interazioni possono avere delle ripercussioni sul sonno.

Trattamento

  • Trattamento del disturbo alla base

  • Misure generali

Il trattamento della demenza o di eventuali disturbi sottostanti causa di dolore o disagio può essere efficace nel migliorare il sonno.

Le seguenti indicazioni generali possono essere d’aiuto:

  • Non fare sonnellini o farne di meno durante il giorno, perché i sonnellini possono rendere il sonno notturno più difficoltoso

  • Camminare all’aria aperta al sole

  • Fare attività fisica

  • Mantenere una temperatura confortevole in camera da letto

  • Non consumare bevande o cibi contenenti caffeina o alcol alla sera

I sonniferi (sedativi) provocano confusione, cadute e agitazione nelle persone che soffrono di demenza e non vengono utilizzati.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Panoramica sul dolore
Quale delle seguenti affermazioni riguardo al dolore e alle persone anziane è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE