Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Tecnologie di diagnostica genetica

Di

David N. Finegold

, MD, University of Pittsburgh

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Le tecnologie di diagnostica genetica sono metodi scientifici utilizzati per comprendere e valutare i geni di un individuo.

(vedere anche Geni e cromosomi.)

I geni sono segmenti di acido desossiribonucleico (DNA) che contengono il codice per una proteina specifica che funziona in uno o più tipi di cellule dell’organismo.

La tecnologia di diagnostica genetica sta compiendo rapidi progressi. Esistono vari metodi per copiare i segmenti di un gene o per rilevare mutazioni genetiche.

Sapevate che...

  • In un futuro prossimo potrebbe essere possibile ottenere informazioni dettagliate sul proprio genotipo (la combinazione di geni o patrimonio genetico specifica di un soggetto).

Reazione a catena della polimerasi (PCR)

La reazione a catena della polimerasi (Polymerase Chain Reaction, PCR) è una tecnica di laboratorio che può produrre molte copie di un gene o segmenti di gene, agevolandone notevolmente lo studio. Uno specifico segmento di acido desossiribonucleico (DNA), come un gene specifico, può essere copiato (amplificato) in laboratorio. Partendo da una molecola di DNA, alla fine di 30 duplicazioni (solo poche ore più tardi) sarà prodotto quasi un miliardo di copie.

Sonde geniche

La sonda genica può essere usata per individuare una parte specifica di un gene (segmento del DNA del gene) o un gene intero in un cromosoma particolare. Le sonde possono venire impiegate per rilevare segmenti normali o mutati di DNA. Un segmento di DNA clonato o copiato diviene una sonda marcata quando viene aggiunto un atomo radioattivo o mezzo di contrasto fluorescente. La sonda cercherà il segmento di DNA ad essa speculare e vi si unirà. La sonda radioattiva può poi essere rilevata mediante sofisticate tecniche microscopiche e fotografiche. Con le sonde geniche possono essere diagnosticate numerose patologie prima e dopo la nascita. In futuro, questi strumenti troveranno probabilmente impiego per studi sugli esseri umani volti alla ricerca di molte importanti malattie genetiche.

Matrice oligonucleotidica

Un oligonucleotide è una catena di basi (nucleotidi). A volte, queste catene mancano o presentano segmenti di DNA duplicati. Un insieme di oligonucleotidi serve a identificare segmenti che hanno subito una delezione o duplicati di DNA in cromosomi specifici. In una matrice oligonucleotidica, il DNA di un individuo viene confrontato con un genotipo di riferimento (la combinazione di geni o patrimonio genetico specifica di un soggetto) mediante l’impiego di un gran numero di sonde di oligonucleotidi. Analogamente a molte sonde geniche, alle sonde di oligonucleotidi si aggiunge un mezzo di contrasto fluorescente. Se manca un segmento, le sonde rilevano una quantità ridotta di mezzo di contrasto. Se un segmento è duplicato o triplicato, le sonde rilevano una quantità aumentata di mezzo di contrasto. Queste sonde possono trovare impiego per analizzare l’intero genotipo.

Microchip

I microchip sono potenti strumenti che possono essere usati per identificare le mutazioni di DNA, segmenti di acido ribonucleico (RNA) o proteine. Un solo chip è in grado di analizzare milioni di diverse alterazioni di DNA con l’impiego di un unico campione.

Tecnologie di sequenziamento di ultima generazione

Le tecnologie di sequenziamento di ultima generazione riescono a rilevare porzioni ancora più piccole di geni e DNA suddividendo tutto il genotipo (o genoma) in minuti segmenti e successivamente analizzando la sequenza di DNA di alcuni o tutti i segmenti. I risultati sono poi elaborati da un potente computer. È possibile identificare variazioni singole o multiple nelle basi, nonché aree in cui mancano delle basi o in cui le basi sono inserite in un sito sbagliato. I costi di questa tecnologia sono calati drasticamente e continuano a farlo. Anche l’attrezzatura e i metodi di calcolo continuano a migliorare.

Alcune di queste variazioni possono aiutare i medici a diagnosticare i disturbi genetici. Le tecnologie di sequenziamento di ultima generazione hanno una sensibilità tale da consentire ai medici di rilevare il DNA del feto in un campione di sangue prelevato dalla madre e analizzarlo per stabilire se il feto è affetto dalla sindrome di Down. Tuttavia, l’enorme volume di informazioni generate dall’analisi del genotipo comporta una serie di problemi che talvolta rendono difficile la comprensione e l’interpretazione dei risultati da parte dei medici. Nonostante questi problemi, sembra che queste tecniche rappresentino la tecnologia del futuro.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Il corpo umano: cellule, tessuti, organi e apparati
Video
Il corpo umano: cellule, tessuti, organi e apparati

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE