Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Omeopatia

Di

Denise Millstine

, MD, Mayo Clinic

Ultima revisione/verifica completa feb 2019| Ultima modifica dei contenuti feb 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

L’omeopatia, sviluppata in Germania alla fine del 1700, è un sistema medico basato sul principio che il simile guarisce il simile (da qui il nome homeo, in greco “simile”, e pathos, in greco “malattia”). In altre parole, si ritiene che una sostanza somministrata, che in dosi elevate causa una malattia, possa curare la stessa malattia se somministrata a dosi molto piccole. Si ritiene che questa piccolissima dose stimoli i meccanismi di guarigione dell’organismo. (Vedere anche Panoramica sulla medicina alternativa e complementare).

L’omeopatia mira a ripristinare il flusso della forza vitale innata dell’organismo. I trattamenti si basano sulle caratteristiche uniche di un soggetto, tra cui la personalità e lo stile di vita, così come i sintomi e la salute generale.

I rimedi usati nell’omeopatia sono derivati da sostanze presenti in natura, come minerali ed estratti di piante e animali. Si ritiene che queste sostanze stimolino l’innata capacità di guarigione dell’organismo. I rimedi sono preparati diluendo queste sostanze ripetutamente. Molti rimedi omeopatici sono diluiti così tanto che non è più rilevabile nulla della sostanza originaria. Alcuni rimedi omeopatici, tuttavia, contengono altri ingredienti che possono influire sull’organismo.

Non esistono prove scientifiche di come i rimedi ultradiluiti usati in omeopatia possano curare la malattia. Non esiste alcuna base fisica o chimica accettata del principio omeopatico secondo cui “simile cura simile”.

Sapevate che…

  • Alcuni rimedi omeopatici non contengono alcuna quantità rilevabile di principio attivo.

Negli Stati uniti, i rimedi omeopatici sono classificati dall’Ente preposto alla tutela di alimenti e medicinali (Food and Drug Administration, FDA) statunitense come farmaci da banco o su prescrizione, tuttavia l’FDA non sottopone tali rimedi a numerosi requisiti che sono invece richiesti ad altri farmaci. L’identità e la potenza di ciascun principio attivo, ad esempio, non deve essere verificata da un laboratorio prima di vendere il rimedio. Inoltre, i produttori di prodotti omeopatici non hanno l’obbligo di fornire prove sull’efficacia dei prodotti. I rimedi omeopatici possono contenere alcol, spesso utilizzato per diluire i farmaci. Attualmente, non esiste alcun limite alla quantità di alcol che tali rimedi possono contenere.

L’etichetta deve riportare le seguenti informazioni:

  • la parola “omeopatico”

  • il nome del produttore

  • almeno una modalità d’uso del farmaco

  • istruzioni per l’uso sicuro

  • il principio attivo e il grado di diluizione (se non specificamente esente)

Alcuni farmaci omeopatici sono disponibili soltanto su prescrizione.

Usi medicinali

L’omeopatia è utilizzata per trattare vari disturbi quali ad esempio allergie, problemi digestivi, dolore muscoloscheletrico e vertigini. I rimedi omeopatici per numerosi di questi disturbi sono stati studiati.

Possibili effetti collaterali

La maggior parte delle persone tollera bene i rimedi omeopatici, e l’assunzione di tali rimedi comporta pochi rischi. Tuttavia, possono comparire effetti collaterali, come reazioni allergiche e tossiche.

Per ulteriori informazioni

  • National Center for Complementary and Integrative Health (NCCIH): Omeopatia

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Agopuntura
Quale tra queste è considerata la causa della malattia in base alle credenze tradizionali cinesi?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE