Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Toxocariasi

(Larva migrans oculare o viscerale)

Di

Richard D. Pearson

, MD, University of Virginia School of Medicine

Ultima modifica dei contenuti mar 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

La toxocariasi è l'infestazione umana da larve di ascaridi nematodi che normalmente infettano gli animali. I sintomi sono rappresentati da febbre, inappetenza, epatosplenomegalia, rash, pneumopatia, asma o disturbi visivi. La diagnosi viene effettuata con metodo immunoenzimatico. Il trattamento prevede albendazolo o mebendazolo. I corticosteroidi possono essere aggiunti in caso di gravi sintomi o di interessamento oculare.

Fisiopatologia

Le uova di Toxocara canis, T. cati, e di altri elminti ascaridi degli animali maturano nel terreno e infettano cani, gatti e altri animali. Gli esseri umani possono ingerire accidentalmente le uova nel suolo contaminato da feci di animali infetti o possono ingerire ospiti intermedi infetti poco cotti (p. es., conigli). Le uova si schiudono nell'intestino umano. Le larve penetrano la parete dell'intestino e migrano attraverso il fegato, i polmoni, il sistema nervoso centrale, gli occhi e altri tessuti. Il danno tissutale è causato dal parassita e dalla risposta immunitaria locale che suscita.

Le larve di solito non completano il loro sviluppo nel corpo umano, ma restano vitali per molti mesi.

Sintomatologia

Larva migrans viscerale

La larva migrans viscerale causa febbre, anoressia, epato-splenomegalia, rash, polmonite e sintomi asmatici a seconda degli organi colpiti. Larve di altri elminti compresi Baylisascaris procyonis, Strongyloides spp, e Paragonimus spp possono causare sintomi e segni simili quando migrano attraverso i tessuti.

La larva migrans viscerale si manifesta principalmente nei bambini di 2-5 anni con anamnesi positiva per geofagia o negli adulti che ingeriscono argilla.

La sindrome si autolimita in 6-18 mesi se cessa l'introduzione di uova. Si verificano raramente decessi dovuti all'invasione del cervello o del cuore.

Larva migrans oculare

La larva migrans oculare, chiamata anche toxocariasi oculare, di solito è unilaterale e si presenta senza o con manifestazioni sistemiche molto lievi. Le lesioni da larva migrans oculare consistono principalmente in reazioni infiammatorie granulomatose verso la larva, che determinano uveite e/o corioretinite. Di conseguenza, la vista può essere compromessa o persa.

La larva migrans oculare si verifica nei bambini più grandi e meno spesso nei giovani adulti. La lesione può essere confusa con un retinoblastoma o un altro tumore intraoculare.

Diagnosi

  • Saggio immunoenzimatico più dati clinici

La diagnosi di toxocariasi si basa su reperti clinici, epidemiologici e segni sierologici.

Il saggio immunoenzimatico (EIA) per gli antigeni di Toxocara è raccomandato per confermare la diagnosi. Tuttavia, i titoli anticorpali siero possono essere bassi o non rilevabili nei pazienti con larva migrans oculare. Le isoagglutinine possono essere elevate, ma il dato non è specifico. La TC o la RM possono mostrare lesioni ovali multiple, mal definite di 1-1,5 cm, sparse nel fegato o mal definiti noduli subpleurici al petto.

Nella larva migrans viscerale sono frequenti ipergammaglobulinemia, leucocitosi e marcata eosinofilia.

Le biopsie del fegato o di altri organi colpiti possono mostrare una reazione granulomatosa eosinofila, ma le larve sono difficili da trovare nelle sezioni tissutali e le biopsie hanno una bassa resa. Gli esami delle feci non hanno alcun valore.

La larva migrans oculare deve essere distinta dal retinoblastoma per prevenire l'enucleazione chirurgica non necessaria dell'occhio.

Trattamento

  • Albendazolo o mebendazolo

  • Trattamento sintomatico

I pazienti asintomatici e i pazienti con sintomi lievi non richiedono terapia antielmintica perché l'infezione è di solito autolimitata.

Per pazienti con sintomi da moderati a gravi viene usato albendazolo 400 mg per via orale 2 volte/die per 5 giorni o mebendazolo 100-200 mg per via orale 2 volte/die per 5 giorni, ma la durata ottimale della terapia non è stata determinata.

Gli antistaminici possono essere sufficienti in caso di sintomatologia lieve. I corticosteroidi (prednisone 20-40 mg per via orale 1 volta/die) sono indicati per pazienti con sintomatologia grave. I corticosteroidi, per uso topico o per via orale, sono altresì indicati nella fase acuta della larva migrans oculare per ridurre l'infiammazione all'interno dell'occhio.

La fotocoagulazione laser è stata usata per uccidere le larve nella retina.

Prevenzione

L'infestazione da T. canis nei cuccioli è diffusa negli Stati Uniti; l'infestazione da T. cati nei gatti è meno frequente. Entrambi gli animali devono essere regolarmente sverminati. Il contatto con rifiuti o sabbia contaminata da feci di animali deve essere minimizzato. Le lettiere devono essere coperte.

Punti chiave

  • Il ciclo vitale del Toxocara canis coinvolge normalmente i cani; gli esseri umani vengono infettati solo accidentalmente, quando ingeriscono le uova nel suolo contaminato da feci di animali infetti o ingeriscono ospiti intermedi infetti non cotti (p. es., conigli).

  • Nell'uomo, la toxocariasi causa 2 sindromi principali: la larva migrans viscerale (che causa vari sintomi a seconda dell'organo infettato) e la larva migrans oculare (che di solito causa sintomi lievi o assenti ma può portare a visione alterata o perdita della vista).

  • Diagnosi basata su valutazione clinica e immunoanalisi enzimatica per gli antigeni Toxocara.

  • La maggior parte dei casi di toxocariasi è ad evoluzione autolimitante e non richiedono un trattamento, ma se necessario, può essere usato: albendazolo o mebendazolo per sintomi da moderati a severi, possibilmente antistaminici per sintomi lievi e corticosteroidi per sintomi gravi.

  • La rimozione di vermi che infestano cani e gatti può aiutare a prevenire la toxocariasi.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sul COVID-19
Video
Panoramica sul COVID-19
Modelli 3D
Vedi Tutto
SARS-CoV-2
Modello 3D
SARS-CoV-2

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE