Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Torsione annessiale

Di

Charlie C. Kilpatrick

, MD, MEd, Baylor College of Medicine

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

La torsione annessiale consiste nella torsione dell'ovaio talvolta accompagnata dalla torsione delle tube di Falloppio; questa condizione può ostruire l'apporto arterioso e causare ischemia.

La torsione annessiale è una condizione rara che il più delle volte si verifica in età riproduttiva. Essa generalmente sottende una patologia a carico dell'ovaio interessato.

I fattori di rischio per la torsione annessiale comprendono:

  • Gravidanza

  • Induzione dell'ovulazione

  • Aumento delle dimensioni dell'ovaio > 4 cm (spesso indotto da tumori benigni)

I tumori benigni hanno una maggiore probabilità di causare torsione rispetto ai tumori. La torsione di annessi normali, molto rara, risulta più frequente nelle bambine rispetto alle donne adulte.

In genere, è il solo ovaio a essere coinvolto; talvolta è interessata anche la corrispondente tuba di Falloppio. La torsione annessiale può causare una peritonite.

Sintomatologia

La torsione annessiale causa un dolore pelvico intenso e improvviso, talvolta associato a nausea e vomito. Per giorni, occasionalmente per settimane, il dolore improvviso può essere preceduto da dolore intermittente, di tipo colico, presumibilmente indotto da torsioni intermittenti a risoluzione spontanea. Sono spesso associati dolorabilità alla mobilitazione cervicale, presenza di massa annessiale unilaterale dolente, e segni di irritazione peritoneale.

Diagnosi

  • Valutazione clinica

  • Chirurgia esplorativa per confermare

La torsione degli annessi va sospettata sulla base dei sintomi tipici (ossia, grave dolore pelvico, intermittente) e segni peritoneali inspiegabili oltre a severo indolenzimento al movimento cervicale o massa annessiale. Il dolore può essere unilaterale. Si devono escludere altre cause frequenti di dolore pelvico (p. es., appendicite, gravidanza ectopica, malattia infiammatoria pelvica, ascesso tubo-ovarico).

La diagnosi clinica di torsione annessiale è supportata dall'imaging con ecografia transvaginale, che mostra un ingrossamento dell'ovaio o una massa ovarica. L'ecocolordoppler che mostra un flusso ematico ridotto o assente nell'ovaio fornisce un ulteriore supporto per la diagnosi.

Se si sospetta una torsione annessiale, la chirurgia esplorativa viene eseguita immediatamente. La presenza di un ovaio contorto conferma la diagnosi.

Trattamento

  • Intervento chirurgico per salvare le ovaie

In presenza di sospetto di torsione annessiale, è necessario procedere immediatamente con l'intervento laparoscopico o laparotomico di detorsione, per confermare la diagnosi e nel tentativo di salvare le ovaie e le tube di Falloppio. La salpingo-ovariectomia si rende necessaria in presenza di tessuto estesamente ischemico o francamente necrotico.

Se è presente una massa ovarica o una formazione cistica e l'ovaio può essere salvato, viene eseguita la cistectomia. In caso contrario, è necessaria un'ovariectomia.

Punti chiave

  • La torsione degli annessi, che è rara, è più probabile che derivi da tumori benigni che da quelli maligni.

  • La torsione provoca dolore pelvico improvviso e grave e talvolta nausea e vomito; può essere preceduta da giorni o occasionalmente da settimane di dolore intermittente di tipo colico, presumibilmente dovuto a torsione intermittente.

  • Sospettare una torsione annessiale in base ai sintomi e all'ecografia Doppler transvaginale; proseguire immediatamente con la chirurgia esplorativa per confermare la diagnosi e iniziare il trattamento.

  • Se viene diagnosticata la torsione annessiale, tentare immediatamente di recuperare le ovaie e le tube di Falloppio dilatandole tramite laparoscopia o laparotomia; se è presente tessuto non motorio o necrotico o una cisti o una massa ovarica, è necessaria la rimozione chirurgica (salpingo-ooforectomia, cistectomia).

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE